La Pallavolo Cerignola cede al Pro V.Team Modica ma infiamma il Pala “Dileo” con un terzo parziale dall’alto tasso emozionale: nonostante l’assenza importante di Ameri (indubbiamente fra le migliori di quest’annata), Rubino concede poco in difesa, Frate sorprende ancora una volta sottorete, bene anche le prestazioni delle centrali Maffei e Tralli.  Per il match della penultima giornata, mister Filannino ha schierato: Maffei, Frate, Catalano, Asero, Mancuso, Tralli e Rubino nel ruolo di libero. Per le siciliane, in campo: Pirrone, Di Emanuele, Scirè, Pagano, Caruso, Brioli e Ferrantello come libero.

La Pro V. Team entra subito in partita e crea distacchi importanti già dall’inizio: i due errori della palleggiatrice Catalano valgono oro, l’ace di Pirrone si impone sulla Rubino e Pagano blocca con successo Maffei in fast. Con il punteggio a favore, le ospiti subiscono una pericolosa Mancuso in prima linea ed un attacco centrale di Tralli, ma poi riprendono il loro gioco in maniera egregia grazie a Ferrantello che recupera ogni palla ed una Di Emanuele che a suon di pipe e bordate laterali, porta le siciliane sul 16-22. Il parziale si conclude 20-25 con un primo tempo vincente di Pirrone, dopo un ottimo muro di Tralli su Scirè. Travolta dalla furia del Modica, la Pallavolo Cerignola cerca il riscatto nel secondo parziale, ma Brioli realizza due battute vincenti consecutive. A seguirla, quasi a ruota, Scirè: sul 2-8, le atlete di Filannino sembrano reagire (pallonetto di Tralli e muro di Frate su Sciré), poi il secondo tocco della regista di casa non supera la metà campo e la situazione torna a favore delle siciliane. E’ ancora una volta Sciré a marcare punti, nella Fmi Shop c’è il breve rientro di Giancane (esce Catalano) ma le sorti non sembrano variare: ancora Sciré in diagonale, il mani out di Pagano vale il 12-21 e il colpo rimasto sul filo della rete di capitan Mancuso conclude per 15-25.
Con il cambio campo, la Pallavolo Cerignola ritorna a giocare su alti livelli: Mancuso chiama la carica con un attacco che brucia le mani al muro rivale, Tralli sempre concreta dal centro; l’offensiva out di Sciré ed il diagonale vincente di Frate portano le fucsia sul +2. Al rientro dal timeout, però, Modica dimostra ancora una volta di aver validi elementi in squadra: Sciré e Pirrone si portano sul 14-20 dopo due micidiali attacchi centrali. Dopo l’ace della subentrata Fabrizio (esce Mancuso), Frate e Tralli cercano la rimonta: coach Filannino viene espulso a causa di una parola di troppo, Sciré mette giù il 22-25 lasciando in vetta la Pro Volley Team. Per la Pallavolo Cerignola invece, una sconfitta che rende irraggiungibili i playoff: nonostante questo, la stagione della Fmi Shop resta assolutamente positiva.
CLASSIFICA GIRONE I ALLA VENTIQUATTRESIMA GIORNATA
Ekuba Futura Volley Palmi, Pro Volleyteam Modica 55; Cofer Lamezia 52; Villazuccaroschultze Santa Teresa di Riva 49; Fmi Shop Pallavolo Cerignola 45; Ultragel Ard Palermo 44; Sifi Kondor Catania 41; Messina Volley 35; Primeluci Geolive Castelvetrano, Brio Lingerie Castellana Grotte 31; Maia Dentis Sicilia Catania 25; Prisma Asem Bari 21; Holimpia Paomar Siracusa 17; Volley Torretta 3.