Tredici anni dopo la visita di Papa Ratzinger (Benedetto XVI) nel 2005 per il Congresso eucaristico nazionale avvenuta a 21 anni di distanza (1984) dalla dalla visita di Giovanni Paolo II, Papa Francesco sarà a Bari, finestra sull’Oriente che custodisce le Reliquie di San Nicola. La terza volta in 34 anni, e la quarta in assoluto nella storia della città. L’ultimo Papa fu Papa Urbano, nel 1089, che venne a Bari per consacrare la cripta di San Nicola due anni dopo la traslazione delle reliquie del Santo da Myra.

Motivo della visita di Bergoglio il prossimo 7 luglio, come recita un comunicato della Santa Sede, una giornata di riflessione e preghiera sulla situazione drammatica del Medio Oriente che affligge tanti fratelli e sorelle nella fede. «A tale incontro ecumenico – precisa la sala Stampa vaticana – egli intende invitare i Capi di Chiese e Comunità cristiane di quella regione. Fin da ora Papa Francesco esorta a preparare questo evento con la preghiera». Felice il sindaco, Antonio Decaro«Con il cuore pieno di gioia accoglieremo il Santo Padre nella nostra città per un momento di preghiera per la pace in Medio Oriente. Sarà una giornata storica per la città di San Nicola».

Per Papa Francesco si tratta della terza visita in Puglia nel giro di pochi mesi. A metà marzo è stato a San Giovanni Rotondo per San Pio, e lo scorso 20 aprile è stato ad Alessano (Lecce) e Molfetta (Bari) per Don Tonino Bello. In queste occasione la sua permanenza è stata sempre di qualche ora. Stavolta, a Bari, la visita dovrebbe durare un intero giorno. Nelle prossime ore si metterà in moto la macchina organizzativa e della sicurezza per mettere a punto un piano per la visita del Pontefice.

tratto da La Gazzetta del Mezzogiorno