L’ultimo acuto della regular season concluso con il derby pugliese fra Lions Bisceglie ed Udas Basket dello scorso weekend, con vittoria dei padroni di casa per 78-65: l’attenzione adesso si sposta sulla seconda parte di stagione, con l’obiettivo di restare in serie B. Per l’Udas Basket Cerignola i playout cominceranno sfruttando il fattore casalingo del Pala “Dileo” domani pomeriggio alle ore 18 contro la Janus Fabriano, che ha chiuso la stagione regolare con 20 punti frutto di dieci vittorie e venti sconfitte. La settimana è trascorsa con intensi allenamenti, per preparare una sfida che decide il destino di una stagione particolarmente travagliata: si è cercato di recuperare anche qualche infortunato per essere in campo con la migliore formazione disponibile. Origlio, coach biancazzurro, al nostro giornale dice: «Chiaramente è tutto un altro campionato quello che sta per cominciare, ma non tralasceremo nulla: c’è da lottare su ogni pallone per centrare la permanenza in serie B».

La serie playout proseguirà mercoledì 2 maggio alle 20.30 a Recanati in campo neutro, vista la squalifica del campo di Fabriano a causa delle intemperanze di pseudotifosi locali che hanno lanciato bottigliette contro la panchina del Nardò. La società marchigiana si è vista infliggere due turni di squalifica ed il ricorso avverso la decisione è stato respinto. Coach Fantozzi punta sulla classe di Bugionovo e Commings per sfatare il tabù in terra ofantina e credere nella permanenza in questo torneo.