La Pallavolo Cerignola non delude le aspettative ma perde contro la Cofer Lamezia: in un match avvincente, dove entrambe le squadre si son fatte valere a suon di bordate e reazioni, le calabresi si aggiudicano il match della venticinquesima giornata del campionato di serie B2 per 1-3 e avvicinano i playoff. Per l’ultima partita casalinga, coach Filannino ha schierato: Maffei, Ameri, Catalano, Mancuso, Tralli, Frate e Rubino. Per le ospiti, in campo: Carbone, Papa, Rizzo, Falcucci, Biscardi, Torcasio e Spaccarotella nel ruolo di libero.

Il primo set vede immediatamente in vantaggio le fucsia, grazie ad un brillante secondo tocco della palleggiatrice Catalano ed una scatenata Tralli che irrompe nel campo avversario sia in fast che in un contrasto a rete vinto contro Carbone. Dopo il diagonale di Ameri, Carbone riesce a murare l’attacco morbido di capitan Mancuso e le padrone di casa iniziano ad arrancare, regalando punti sia dal servizio che sottorete. Sull’11-10, arriva per Lamezia il momento di reagire, a partire da Papa (che mura la palla schiacciata da Ameri). Carbone, Falcucci e il bel pallonetto di Biscardi: si va però ai vantaggi, conclusi sul 25-27 dopo un attacco out di Ameri.
La prepotenza di Torcasio si impone nel secondo parziale: dopo il muro sulla bordata di Mancuso, colleziona successi in zona d’attacco e per le calabresi è tutto facile. Biscardi cavalca l’onda della compagna realizzando punti in serie, mettendo in crisi la difesa cerignolana inesorabilmente. Tralli cerca di rialzare la Fmi Shop dopo il timeout chiesto da coach Filannino, ace di Catalano e Asero, attacchi di Mancuso e Maffei: la reazione delle “pantere” arriva troppo tardi e sul 14-20, Falcucci allunga nuovamente con un mani out ed un pallonetto, poi Rizzo col 15-25 manda le compagini al cambio campo.
Nel terzo periodo, le ragazze di Filannino rientrano in campo con un’aria differente: Mancuso si diverte con un diagonale, Catalano continua a macinare punti dal servizio, Tralli schiaccia pesantemente su Papa. A due punti di distanza dalle avversarie, Ameri si dimentica del suo infortunio e con una Rubino rigenerata, per la Pallavolo Cerignola è arrivato il momento del riscatto guidata da Mancuso. Dopo il timeout chiesto dalle ospiti, le ofantine non si fermano grazie ai dolci cori dei tifosi presenti: Ameri passa tra il muro di Lamezia, Mancuso a segno con un mani out. E’ ancora Mancuso a siglare il punto decisivo che dimezza lo svantaggio dei set (25-20).
La Cofer si ridesta in modo brillante grazie ad una Torcasio sempre più protagonista, seguita da Falcucci. Tralli e Maffei non restano a guardare e per la Pallavolo Cerignola arrivano i primi due punti. Con le ospiti sul +4, la centrale Maffei riscatta i suoi servizi fuori misura precedenti e firma fast e primo tempo ben alzato da Catalano; anche Tralli bene in fast e Mancuso fa ace. Sul più bello però, il secondo tocco di Carbone rompe la sintonia alle padrone di casa: Biscardi si scaglia su Ameri in due differenti occasioni, la palleggiatrice calabrese sigla il 13-21 con un pallonetto, Papa mura Ameri e Torcasio chiude sul 21-25.
CLASSIFICA GIRONE I ALLA VENTICINQUESIMA GIORNATA
Ekuba Futura Volley Palmi, Pro Volleyteam Modica 58; Cofer Lamezia 55; Villazuccaroschultze Santa Teresa di Riva 52; Ultragel Ard Palermo 47; Fmi Shop Pallavolo Cerignola 45; Sifi Kondor Catania 44; Messina Volley 35; Primeluci Geolive Castelvetrano, Brio Lingerie Castellana Grotte 31; Maia Dentis Sicilia Catania 25; Prisma Asem Bari 21; Holimpia Paomar Siracusa 20; Volley Torretta 3.