audace-cerignola-picerno-seried

E’ 1-1 al “Donato Curcio” di Picerno fra padroni di casa e Audace Cerignola, nell’ultima giornata della regular season del girone H di serie D. Gli ofantini recuperano lo svantaggio e falliscono un contropiede nel recupero per portare l’intera posta in palio.

Silvestri cambia diverse pedine rispetto al derby col Gravina: c’è il rientro di Cappellari in difesa, Ciano agisce come centrocampista centrale con Pollidori e Ngom in mediana, tridente con Sante Russo, Morra e Marinaro. Arleo schiera un 4-3-2-1 con Tedesco unica punta supportato da Emmanuele Esposito e Sgovio. E’ il Picerno ad offendere per primo, il sinistro di Salcino finisce fuori: ben più corposa l’occasione del 6′, Tedesco lanciato in area si aggiusta la sfera col petto e calcia largo da posizione favorevolissima. Al 10′ gol annullato ai rossoblu per un fuorigioco di Sgovio su punizione non trattenuta da Maraolo. L’Audace si fa vedere con un assolo di Morra: cavalcata sulla sinistra e tiro di destro deviato in angolo (19′). Maraolo blocca sul destro di Sinisgalli, in chiusura di tempo una opportunità per parte. Lolaico per Esposito, botta al volo fuori misura; dall’altra parte Imbriola intervenire per anticipare Morra di testa, Pinto si rifugia in corner.

Picerno ancora pericoloso in avvio di secondo tempo: Esposito per Tedesco, colpo di testa di poco a lato. Pollidori invece non impatta alla perfezione sempre di testa, un minuto dopo il vantaggio dei lucani. Gli ospiti perdono palla, traversone dalla destra e Tedesco sottomisura batte Maraolo (56′). Il portiere gialloblu compie un bell’intervento su Salcino, dalla metà di frazione sale l’intensità del Cerignola. Al 68′ grande ripartenza di Sante Russo, il neoentrato Cianci fa partire un diagonale che sfiora il palo lungo alla destra di Pinto. Dentro anche Loiodice ed il fantasista barese batte corto un calcio piazzato al 73′ per Luca Russo sulla sinistra: il cross radente dell’under termina la sua corsa nell’angolino basso per il pareggio. Ancora emozioni nel finale di match: di nuovo super Maraolo che nega la gioia della marcatura a Caponero (91′). Gli uomini di Silvestri non sfruttano un contropiede tre contro due, concluso in maniera troppo debole da Carannante. Una buona prova degli ofantini, in vista della semifinale playoff di domenica prossima in casa della Cavese: servirà solo vincere al Cerignola, per non uscire al primo turno.

PICERNO-AUDACE CERIGNOLA 1-1

Picerno: Pinto, Lolaico, Claps (75′ Agresta), Imbriola, Cosentino, Salcino, Crucitti, Sinisgalli (69′ Caponero), Sgovio (64′ Romano), Esposito E. (88′ Franzese), Tedesco (88′ Esposito R.). A disposizione: Romaniello, Langone, Carrieri, La Gioia. Allenatore: Pasquale Arleo.

Audace Cerignola: Maraolo, Cappellari (69′ Loiodice), Allegrini, Di Bari, Russo L. (82′ Matere), Pollidori (58′ Carannante), Ciano, Ngom, Russo S., Morra, Marinaro (65′ Cianci). A disposizione: Abagnale, Parise, Di Cillo, Barrasso. Allenatore: Vincenzo Silvestri.

Reti: 56′ Tedesco, 73′ Russo L..

Ammoniti: Lolaico, Imbriola (P); Allegrini, Morra (AC).

Angoli: 5-5. Fuorigioco: 4-0. Recuperi: 1′ pt, 5′ st.

Arbitro: Garoffolo (Vibo Valentia). Assistenti: Portella (Frattamaggiore)-Romano (Isernia).