carabinieri-cerignola

Servizio straordinario di controllo del territorio operato dai Carabinieri della Compagnia di Cerignola, che nei vari controlli hanno tratto in arresto tre persone, di cui una in flagranza di reato e due in esecuzione di specifici provvedimenti del Giudice, denunciandone una quarta per ricettazione.

Il primo a finire in manette è stato PIACENTINO ANTONIO, cl. ’64. L’uomo, ristretto ai domiciliari per reati contro il patrimonio, è stato sorpreso dai militari dell’Aliquota Radiomobile del NORM all’esterno della propria abitazione. Accusato, quindi, di evasione, è stato rinchiuso nel carcere di Foggia.

Sempre i militari dell’Aliquota Radiomobile, poi, hanno denunciato C.M., cl. ’89, pregiudicato di Stornara. L’uomo è stato trovato in possesso di cinque mezzi, risultati tutti rubati, che conservava all’interno di un box preso in affitto a Cerignola. Si tratta di un motociclo asportato ad Ancona, un trattore agricolo asportato a Santeramo in Colle (BA) e tre furgoni rubati a Mola di Bari (BA), Melfi (PZ) e Sant’Arcangelo di Romagna (RN). Tutti i mezzi, ancora integri, saranno restituiti ai legittimi proprietari. Il Catalano, invece, con numerosi precedenti specifici, è stato deferito in stato di irreperibilità per il reato di ricettazione.

A Trinitapoli e Margherita di Savoia, invece, i Carabinieri delle locali Stazioni hanno eseguito due ordini di carcerazione a carico, rispettivamente, di CAPRIOLI DOMENICO, cl. ’87, e DASSISTI MICHELANGELO, cl. ’80, entrambi pregiudicati. Il primo, condannato per reati riferiti allo spaccio di sostanze stupefacenti, sconterà la pena di 2 anni e 11 mesi di reclusione, il secondo, condannato invece per furto, ricettazione e rapina, sconterà la pena di 5 anni di reclusione. Entrambi, una volta catturati, espletate le formalità di rito, sono stati condotti presso la Casa Circondariale di Foggia.

Sempre gli uomini della Stazione di Margherita di Savoia, infine, hanno rinvenuto e sequestrato a carico di ignoti 16 dosi di marijuana, del peso complessivo di circa 21 grammi, nascosta lungo una strada nei pressi delle abitazioni di alcuni pregiudicati. Sono in corso accertamenti per verificare il loro coinvolgimento o meno nel possesso dello stupefacente.