fighters-dibisceglia-colucci-cerignola

E’ stato un week end di festa e di gioia in casa Fighters. Il gruppo dei maestri Dibisceglia-Colucci, infatti, sabato 5 maggio, presso il Palasport di Cerignola, ha conquistato col proprio atleta Angelo Volpe il titolo nazionale italiano WTKA PRO contro Victor Hoznas, in un evento interamente organizzato dal team cerignolano, col supporto logistico di diversi sponsor locali, dell’amministrazione comunale, e con decine di società provenienti da tutta Italia che hanno dato vita a un evento mai visto in città. A presentare la kermesse Veronica Pallegrino, voce di Radio Norba, dell’ADONE management di Antonio De Toma.

Il giorno successivo, domenica 6 maggio, presso il Palazzetto dello Sport di Trani, inoltre, il gruppo fantino ha totalizzato ben 17 medaglie d’oro, 4 d’argento e una di bronzo. Nella splendida cornice pugliese, gli atleti cerignolani si sono distinti in diverse discipline con successi che inorgogliscono il maestro Savino Dibisceglia, il quale in esclusiva per Lanotiziaweb.it dichiara: «E’ stato un fine settimana spettacolare che mi ha riempito di gioia e di orgoglio e che mi ha ricordato, una volta di più, perché amo questo sport e questi ragazzi, dai più piccoli ai più grandi. Con il preziosissimo aiuto del mio socio, il maestro Domenico Colucci, di molti sponsor locali, dell’amministrazione comunale, dell’associazione Cuore per il supporto sanitario – e mi scuso se dimentico qualcuno – a Cerignola abbiamo scritto una pagina di sport davvero importante, con un evento nel quale atleti arrivati da tutta Italia si sono sfidati; e se qualcuno pensava a una manifestazione auto-celebrativa si è sbagliato. Abbiamo invitato tutte le palestre di Cerignola, molte hanno aderito con gioia, altri hanno declinato l’invito, ma la cosa poco importa: ciò che ritengo sia fondamentale è la condivisione e il rispetto, oltre che la sana e reciproca collaborazione tra team della stessa città. Qualcuno, all’indomani dell’evento, ha parlato di sfida tra cerignolani. Non c’è idea e interpretazione più sbagliata di questa: è stato un evento di festa e di gioia, nessuno ha perso perché in ogni match ha trionfato lo sport sano e leale. Ha vinto Cerignola, o almeno la parte sana di questa città, e per questo sento di dover ringraziare i miei colleghi cerignolani che hanno preso parte alla manifestazione e i loro atleti. Ai disfattisti, ai seminatori di zizzania, a coloro che non credono nello sport come forma di aggregazione ma solo come sfida non replico perché darei davvero troppa importanza».

Nell’evento di Trani ad essere premiati sono stati Pietro Dibisceglia, che ha conquistato 3 ori nelle categorie 300, 301, e 302 semi contact; Vincenzo Iacoviello, 3 ori nella categoria -69  e -74 semi contact, e -69 light contact; 2 ori anche per Pasquale Di Francesco, nella categoria -57 semi e light; 2 ori per Denise Matera, nella +57 semi e +57 light; Sinay Alissa, oro nei 309 e argento nei 308; Vito Saccotelli, oro nella 303 e argento nella 302; Sinay Iury, oro nella 429; Saccinto Nicola, oro nella 304; Sinay David argento nella 426; Carmine Rutigliano, oro nella 316; Armando Lastella, argento nella 365 e bronzo nella 425. Esordio nella Kick light per Maria Cavallo, che conquista l’oro nei -55, oltre a un oro nella sua specialità, il semi-contact.

Tutti i vincenti di questa manifestazione, e delle precedenti tappe di Napoli e Roma faranno  parte dei finalisti che si sfideranno a Massa Carrara, dal 25 al 27 di maggio, gare valevoli per il titolo nazionale Wtka. Inoltre, come precisato da Dibisceglia, proprio sabato 5 maggio, a Rimini, un altro atleta, il campione Carmine Rutigliano, è stato nominato vice campione nazionale della federazione italiana FILBMS (WAKO), entrando così di diritto nella nazionale italiana della stessa.

Questo slideshow richiede JavaScript.