Errico-tecnomaster.biz-fenice-volley-c

Un primo scontro infuocato quello tra Cerignola e Turi, al Pala “N. Dileo”, sabato pomeriggio. I Diavoli rossi di Mister Tauro si sono imposti per 3 set a 1, al termine di una gara dura e combattuta, anche se non spettacolare come in altre occasioni. La posta in palio è alta, la conquista in un posto nella serie cadetta (serie B) e la tensione ed il carico emotivo nella gara sono tanti. Tauro sceglie il sestetto che ha combattuto contro Casarano, ponendo Marcone in regia con Toma in diagonale, Petruzzelli e Mennuni di banda, Mancini e Mitidieri al centro e Calitri libero.

Il Turi parte all’arrembaggio del Pala Dileo, andando a prendersi il vantaggio nel primo parziale, dopo un punto a punto selvaggio, allunga fino al 19-22. La Fenice sembra non avere quella solita spinta che l’ha fatta imporre nel panorama regionale come una delle migliori formazioni. Il Turi però commette un paio di ingenuità e permette a Mennuni e soci di rientrare, andando poi a prendersi il primo set per 25-23, ed 1-0 Fenice. La situazione sembra andare nel verso giusto ed una mazzata del genere, poteva far ridimensionare le ambizioni baresi, ma il Turi resiste, anzi rincara la dose, sfruttando tutte le debolezze momentanee della squadra ofantina. I Diavoli Rossi sembrano ancora sbandati e nonostante il serrate le fila di Tauro, sembrano avere la luce spenta. Il Turi ne approfitta e conduce il secondo set a suo vantaggio per tutto il tempo, arrivando addirittura a vincerlo per 18-25 e partita riaperta 1-1!

Tauro cerca la svolta e cambia, prima Terrazzi per Petruzzelli (che rientrerà poco dopo) e poi Toma per Perilli. Quest’ultimo cambio, verrà confermato per tutta la durata del match, con Perilli autore di un’ottima prestazione. La luce in casa Cerignola si riaccende e la Fenice produce quel meraviglioso gioco che l’ha condotta sino a questa finale. Calitri si trasforma come tutta la squadra, ferita dal set perso. Il terzo parziale è accademia rosso-nera, con Mennuni e Petruzzelli incontenibili. La Fenice si prende applausi e set in un unico colpo 25-12 e Turi schiantato: 2-1! Sulle ali dell’entusiasmo nel quarto set, nonostante la prestazione del Turi migliori, i Diavoli Rossi, tengono alto il loro ritmo e fanno loro anche quarto set e soprattutto gara uno, per 25-20.

Il match si chiude nel migliore dei modi per i ragazzi ofantini, che gettano il cuore oltre l’ostacolo, in un momento difficile della gara e ribaltano la situazione. Ora testa e cuore a Mercoledì ore 20:00 a Turi, per quella che potrebbe essere l’ultima gara di questa stupenda stagione.