Nell’ambito del Piano Operativo Interprovinciale, nella  giornata del 18 Maggio u.s., Agenti della Polizia di Stato del Commissariato di P.S. di Cerignola, unitamente al Reparto Prevenzione Crimine di Bari hanno denunciato C. M. classe 1989 di Stornara, per ricettazione di automatismi industriali. Nel corso di un controllo operato a Stornara su un’autovettura Fiat Punto, condotta dal Catalano, gli Agenti rinvenivano a bordo dell’auto materiale elettronico del valore di circa ventimila euro. Lo stesso era stato asportato in Foggia in data 15 maggio u.s. unitamente ad un’autovettura Ford S Max, parcheggiata in Corso Giannone a Foggia, denunciata rubata dal dipendente della Ditta a cui i materiali sequestrati sono riconducibili.

Nella giornata del 17 Maggio u.s. inoltre lo stesso personale, effettuava un controllo all’autoparco “Santa Maria” a Cerignola. All’interno di alcuni box si rinveniva un autocarro Iveco Magirus Stralis con telaio contraffatto, ciclomotore Piaggio Vespa con telaio contraffatto, Autocarro Iveco Eurocargo provento di furto in Bologna. Venivano inoltre rinvenuti un centinaio di componenti di automobili (propulsori, cambi, parafanghi, sterzi, airbag, fari, cofani, cruscotti, radiatori, ecc.) di indubbia provenienza illecita, riconducibili ad automobili modello: Audi A4, Ford C max, Ford Focus, Ford Kuga, Opel BMW, Nissan. Venivano denunciati per ricettazione i cinque affittuari dei box controllati: G. L., classe 1958 di Cerignola; D. P. 1983 di Cerignola; C. A. J., classe 1989 di Cerignola; D. L. classe 1953 di Cerignola.