Continuano i serrati controlli del territorio da parte della Polizia di Stato in ambito provinciale, in ottemperanza alle disposizioni di specifica Ordinanza del Sig. Questore della Provincia di Foggia. Nella giornata del 23 maggio u.s., Agenti della Polizia di Stato del Reparto Prevenzione Crimine di Lecce, unitamente agli Agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Cerignola, nel Comune di Trinitapoli, appena terminato il turno di servizio, hanno incrociato una Opel Corsa grigia che veniva spinta dalla parte posteriore da una Golf nera.

I conducenti si presentavano entrambi con volti travisati da passamontagna scuro; appena scoperti, l’autista della Opel abbandonava il mezzo dandosi alla fuga, inseguito a piedi dagli Agenti, riusciva a salire sulla Golf in fuga e si allontanava con il complice, facendo perdere le proprie tracce dopo un lungo inseguimento. La Opel Corsa recuperata, era stata rubata poco prima a Margherita di Savoia, pertanto la stessa veniva restituita al legittimo proprietario.

Nella giornata del 22 maggio c.a. nel primo pomeriggio, Agenti del Reparto Prevenzione Crimine di Bari, hanno ricevuto la segnalazione dalla sala operativa di un’autovettura Volkswagen con a bordo persone incappucciate e probabilmente armate nella zona tra Trinitapoli e Manfredonia. Nello svolgere le ricerche dei medesimi, in Orta Nova hanno incrociato un’autovettura Polo con a bordo due soggetti che appena vistisi scoperti, aumentavano l’andatura al fine di disperdere gli Agenti. Nello svoltare in varie stradine, sempre seguiti dalla Pattuglia hanno lanciato dal finestrino una busta in cellophane di colore bianco, successivamente recuperata dai Poliziotti, contenente due cappellini modello baseball, una tuta da lavoro, due paia di calze in nylon di colore scuro, ed un paio di guanti in lattice, una t-shirt. Gli Agenti considerata la segnalazione, dopo aver fermato il veicolo hanno proceduto alla perquisizione che dava esito positivo. Sull’auto ben nascosto sotto il sedile hanno rinvenuto un taglierino di circa 17 cm.

I due soggetti pregiudicati, R.A. classe 1984 e A.A. classe 1986, semilibero, entrambi di Foggia e abitanti ad Orta Nova sono stati denunciati in concorso, per porto abusivo di strumento da punta e da taglio, mentre per il solo soggetto semilibero, anche per false dichiarazioni sull’identità personale resa al Pubblico Ufficiale e segnalato per violazione delle disposizioni sulla semilibertà.