A poco più di un mese dall’inizio della stagione balneare, i militari, dipendenti dal Gruppo Carabinieri Forestale di Foggia hanno concluso nei giorni scorsi una vasta attività di verifica straordinaria degli impianti di depurazione a servizio dei comuni foggiani. Il quadro che emerge da tali controlli, e che la quasi totalità degli impianti funziona in un quadro di irregolarità generalizzata sia di carattere amministrativo che strutturale. Decine i depuratori privi di autorizzazioni o con le stesse scadute da oltre 5 anni (10 nei casi più gravi).

I militari dell’Arma hanno elevato decine di sanzioni amministrative per migliaia di euro e decine sono state le notizie di reato inoltrate all’Autorità Giudiziaria foggiana a carico degli Enti gestori dei predetti impianti. L’attività di controllo, proseguirà comunque nelle prossime settimane e sarà finalizzata alla verifica circa la regolarizzazione di quegli impianti le cui carenze sono apparse particolarmente gravi.

Questo slideshow richiede JavaScript.