Oltre 800 visitatori in tre giorni, tra famiglie, scolaresche, associazioni, adulti, anziani e bambini. Un flusso di turisti che, soprattutto nella giornata di ieri, hanno preso “d’assalto” Torre Alemanna in occasione della “Giornata Nazionale dei Piccoli Musei”, promossa dall’Associazione Nazionale Piccoli Musei che quest’anno ha coinvolto oltre 200 siti di interesse storico e culturale, tra cui anche il Polo Museale di Torre Alemanna, a Borgo Libertà (Cerignola). Visite guidate, presentazioni di libri, laboratori per bambini, musica, spazi espositivi di libri per l’infanzia.

“La storia nel Borgo: porte aperte a Torre Alemanna” – svoltasi dall’1 al 3 giugno – è andata al di là delle aspettative ed ha fatto registrare il pieno di visitatori, soprattutto bambini, tutti uniti dalla voglia di conoscere ed ad avvicinarsi ala storia di Torre Alemanna. Una storia che parte da lontano, tra il XIII ed il XIV secolo, che attraversa diversi periodi storici, che vede scorrere gli eventi che hanno segnato il mondo. Fino a quando, dopo un lungo periodo di incuria ed abbandono, nel 1987 il Comune di Cerignola intraprende una stagione di interventi e di restauro che si concludono nel 2008. Oggi la Torre, unica traccia di un insediamento fortificato dell’Ordine dei Cavalieri Teutonici, costituisce, con il Palazzo dell’Abate ed i corpi perimetrali un tempo destinati a residenza e stalle, il nucleo centrale dell’intero complesso. Ed è qui che è sorto il Museo di Torre Alemanna, un polo culturale capace di rievocare storia e leggende e di diffondere la conoscenza del territorio.

Per questo, il Comune di Cerignola e la società cooperativa Frequenze, ente gestore della struttura, hanno organizzato la tre giorni con l’obiettivo di far conoscere il vero volto dei piccoli musei, attirare l’attenzione delle istituzioni e dei media, stimolare i residenti e attrarre nuovi visitatori. Ogni visitatore, infine, ha ricevuto anche un dono, un oggetto che rievoca la Torre ed il Museo con l’idea di creare un legame con le persone.

Questo slideshow richiede JavaScript.