Il prossimo 20 giugno 2018 prenderà il via la stagione dei pellegrinaggi a Lourdes della Sezione pugliese dell’U.N.I.T.A.L.S.I. (Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali). Una realtà, quella dell’UNITALSI, diffusa in maniera capillare dalle grandi città ai piccoli centri pugliesi, impegnata quotidianamente nel sostegno e nell’assistenza alle persone malate e disabili, nel lavoro di formazione dei giovani e delle famiglie in particolare con il progetto “Botteghe diverse”, nelle attività di aiuto ai bambini e degli anziani soli.

Il pellegrinaggio diviene in tale contesto il centro delle attività di tutto l’anno, l’occasione per incontrare, sostenere e coinvolgere tante persone che hanno fatto la scelta di mettersi in gioco partendo per un pellegrinaggio. È il momento per mettere in pratica lo slogan dell’Associazione “Treni bianchi e non solo“, sperimentando anche su un vagone l’amore e la gioia dei volontari unitalsiani. L’UNITALSI in Puglia è presente con una direzione regionale (sezione) a Bari e con 21 direzioni territoriali (sottosezioni) a: Altamura, Andria, Bari, Barletta, Bitonto, Brindisi, Castellaneta, Cerignola, Conversano, Lecce, Margherita di Savoia, Molfetta, Monopoli, Nardò, Oria, Otranto, San Giovanni Rotondo, San Severo, Taranto, Trani e Ugento.

Le date dei prossimi pellegrinaggi saranno dunque:

dal 20 al 26 giugno al quale prenderà parte l’Arcivescovo di Trani-Barletta-Bisceglie, mons. LEONARDO D’ASCENZO;

dal 18 al 24 luglio che sarà guidato dal Vescovo di Cerignola-Ascoli Satriano, mons. LUIGI RENNA;

dall’8 al 14 agosto, presente il vescovo di Molfetta, mons. DOMENICO CORNACCHIA;

dal 5 all’11 settembre, al quale prenderà parte il vescovo di Conversano-Monopoli, mons. GIUSEPPE FAVALE;

dal 24 al 30 settembre;

A tutti i pellegrinaggi, inoltre, sarà presente anche mons. FELICE DI MOLFETTA, vescovo emerito della diocesi Cerignola-Ascoli Satriano, nonché assistente ecclesiastico della Sezione pugliese dell’UNITALSI.

Per favorire la partecipazione dei più giovani, la sezione Pugliese ha previsto una quota agevolata per chiunque voglia partecipare e abbia tra i 12 e i 17 anni. Tra i ragazzi ci sono anche gruppi scout come quello di Massafra che, con un numero di partecipanti ogni anno maggiore, ha deciso di rivolgere tutte le sue attività durante l’anno al recupero di fondi per poter far partecipare il più alto numero possibile di giovani al pellegrinaggio di Lourdes.

“Questa nuova stagione dei pellegrinaggi – spiega PALMA GUIDA, presidente della sezione pugliese dell’UNITALSI – prende il via all’insegna delle famiglie e dei giovani che sono sempre più protagonisti delle attività della nostra associazione e in particolare dei pellegrinaggi ai quali partecipano anche come volontari. Uno su tutti il gruppo Misericordia di Orta Nova, guidata da Don Luciano, che da anni risponde numeroso poiché riconosce nel pellegrinaggio, oltre il grande valore spirituale e di crescita personale, la possibilità di fare veramente del bene ai tanti ammalati e disabili ricevendo in cambio un’ottima formazione nella cura e nel sostegno in pieno stile unitalsiano”.