“Verso il PUG Cerignola. Il Mosaico agricolo ed i suoi Borghi”. E’ il titolo dell’incontro in programma mercoledì 13 giugno 2018, alle ore 17.00, presso il Polo Museale Civico di Cerignola (Piano San Rocco). Si tratta del secondo forum pubblico aperto a cittadini, imprese, professionisti, associazioni, portato di interesse in campo agricolo e organizzazioni per raccogliere idee, suggerimenti, proposte e criticità al fine di programmare la redazione del DPP (Documento Programmatico Preliminare) che comprende gli obiettivi ed i criteri di impostazione del Piano Urbanistico Generale (PUG) anche per quel che riguarda lo sviluppo agricolo del territorio di Cerignola.

Il forum pubblico, moderato dall’architetto Nicola Martinelli, vedrà gli interventi di Tommaso Bufano, assessore comunale all’Urbanistica, Vito Antonio Riondino, architetto, e Michele Bux, biologo botanico. L’elaborazione del DPP pone le basi per disegnare lo strumento di lettura, di strategia, di interpretazione e di preparazione verso il Piano Urbanistico Generale, per questo diventa fondamentale la partecipazione della comunità nell’offrire contributi preziosi finalizzati ad una stesura concertata del documento. In particolare, il forum tematico del 13 giugno avrà come principale finalità la condivisione delle analisi infrastrutturali, statistiche, botaniche e di uso del suolo dell’agro di Cerignola, promuovendo lo scambio di idee sulle principali opportunità e problematiche ambientali presenti nel territorio.

Nel corso dell’incontro sarà anche affrontato il tema della campagna abitata, in relazione: ai borghi agricoli presenti, all’importante patrimonio O.N.C. (Opera Nazionale per i Combattenti) che rappresenta per la città di Cerignola un’importante risorsa da valorizzare e tutelare, al mosaico agricolo arricchito dalle importanti masserie storiche. Si analizzeranno, infine, i dati riguardanti la produzione cerealicola, vitivinicola e olivicola, settori produttivi nei i quali la Città di Cerignola ha da sempre ricoperto un ruolo strategico in Capitanata e in Puglia, e allo stesso tempo saranno discussi gli interventi e le azioni da mettere in campo per garantire un armonico sviluppo economico, sociale ed ambientale.