“Markette è il festival dello street food etnico. Su questo pianeta siamo 7,046 miliardi di persone, varrà la pena conoscerne almeno lo 0,5%? Per noi, sì!”. Così irrompe Markette sui social. Nato all’inizio di quest’anno, Markette, è già alla sua II edizione. Il nome, del tutto inventato, ricorda i suoni scandinavi o nord europei a cui il MARKET un po’ si ispira, nazioni di forte impatto sociale, già fortemente avvezze e aperte alle culture “altre”; non manca però una buona dose di ironia nel brand di MARKETTE che assume nella sua interezza, un forte carattere provocatorio. L’idea è semplice: portare le cucine etniche nel nostro territorio, attraverso l’utilizzo, però, del format in voga dello streetfood. Ricerca – tanta – costanza, e sperimentazione, questi sono i caratteri fondamentali della manifestazione che l’associazione AAD arte architettura e design con Paola Ladogana, Valerio Marinaro, Matteo Conte e Cristiana Ceglie e con il patrocinio del Comune di Cerignola, hanno lanciato a Gennaio e riproporranno a Giugno.

In prima battuta però è la valorizzazione del territorio a farla da padrone. Anche la seconda edizione di Markette, che darà il via a una lunga serie di eventi cerignolani, infatti, si svolgerà all’interno della bellissima cornice di Parco della Rimembranza a Cerignola, dove si erge il maestoso Arco Trionfale, da poco restaurato e reinserito all’interno del luogo di origine. Un guanto di sfida quello che Paola, Valerio, Matteo e Cristiana lanciano ai ristoratori locali, che si imbattono in preparazioni inconsuete, dai sapori mai scontati, alla comunità tutta che è il vero obiettivo dell’evento, e agli sponsor EASYGIENE, INSURANCEPRO, SPAZIO ESTETICA, FARMAVERDE, SORAC, SHOPONLINE, LABORATORIO PADRE PIO, che hanno deciso di sposare il progetto. Sfida, però, già ampiamente accolta nella prima edizione, registrando 2.000 partecipanti, che hanno fortemente apprezzato la ricercatezza e l’autenticità delle ricette, il tutto accompagnato da una location verde di tutto rispetto, che riempie il cuore e…i polmoni.

L’evento, inizialmente in programma il 22 giugno scorso ma rinviato al 29 a causa del maltempo, partirà dalle ore 20.