Zaba

Per tredici anni stopper della grande Juventus di Giovanni Trapattoni e del quale, per tre anni, è stato anche assistente. Ha disputato in maglia bianconera, tra gli anni settanta e ottanta, 379 partite, realizzando 24 gol. Nel suo “palmares” ci sono quattro scudetti e tutte le Coppe Internazionali dell’epoca, da quella dei Campioni all’Intercontinentale.

Adesso il “gigante” Sergio Brio, ha deciso di raccontarsi e, lunedì 9 luglio 2018 alle ore 20.30, su invito dello Juventus Club “Gigi Buffon”, sarà a Cerignola per presentare il suo libro autobiografico “L’ultimo stopper”, scritto insieme a Luigia Casertano ed edito da Graus editore. A parlarne con gli autori sarà lo juventino Savino Zaba, amico personale di Sergio Brio e conduttore della trasmissione “Italia nel Pallone” su Rai Radio2.

Il libro finalista del Premio Bancarella Sport 2018 – che vanta la prefazione del Presidente dell’Istituto di Candiolo, Allegra Agnelli e l’introduzione di un mito juventino, Giampiero Boniperti – è una carrellata di centosessanta pagine in cui si racconta non solo la storia sportiva ma anche la vicenda umana di un ragazzo del sud che con tanti sacrifici diventa bandiera bianconera, supera una serie di gravi infortuni e corona il sogno di giocare accanto a grandissimi campioni come Scirea, Platini, Cabrini, Tardelli e Boniek.