polizia-cerignola

Nell’ambito del Piano Operativo Interprovinciale (POI) effettuato settimanalmente nell’area Ofantina dalle Questure di Foggia e Bari, nella serata del 5 luglio, in Cerignola, personale della Polizia di Stato del locale Commissariato P.S. unitamente a personale del Nucleo Cinofili della Polizia di Stato di Bari, hanno arrestato tre giovani cerignolani, tutti con precedenti, CAPPELLARI Giovanni Marco, classe 1994, MARTIRADONNA Matteo, classe 1992, CAPPELLARI Giuseppe, classe 1999, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Nel transitare sulla S.P.95 bis, gli Agenti della Polizia di Stato, giunti all’altezza dell’autoparco di proprietà della famiglia CAPPELLARI, hanno notato, parcato all’interno, un motociclo da cross di colore bianco e arancione, più volte segnalato come appartenente ad uno spacciatore della zona. Gli Agenti hanno deciso di effettuare un controllo e sentendo delle voci provenire da una casetta di legno ivi esistente, hanno sorpreso, all’interno della casetta, i tre giovani predetti, intenti presumibilmente a confezionare dosi di stupefacente.

La perquisizione locale e personale ha portato al rinvenimento di complessivi grammi 30 di Cocaina, 1.000,00 euro circa in banconote di vario taglio, quattro telefoni cellulari, un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento delle c.d. cipolline. Infine è stata sequestrata la moto da cross, utilizzata per l’attività di spaccio, recante targa illeggibile, di proprietà del MARTIRADONNA. I tre giovani sono stati arrestati e posti a disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Foggia.

Prosegue l’incessante impegno della Polizia di Stato, con servizi mirati alla repressione e prevenzione dei reati di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, in tutto il territorio provinciale.