Una delle figure più autorevoli ed influenti del panorama politico italiano del secolo scorso, quella di Aldo Moro, sarà tema di dibattito ed approfondimento in un pubblico incontro che avrà luogo a Cerignola venerdì 13 luglio, a partire dalle 20.30, in Piazza della Repubblica. L’iniziativa nasce dalla partnership posta in essere dalla sezione cittadina della Democrazia Cristiana e dalla federazione “Insieme per Cerignola” promossa da Claudio Di Lernia, con la partecipazione del Circolo Culturale-Politico “Alcide De Gasperi” e delle segreterie locali di Forza Italia, Unione di Centro (UDC) e Puglia Popolare.

L’evento si pone l’obiettivo di ricordare, nel quarantennale della sua tragica scomparsa, l’operato di uno dei fondatori della Democrazia Cristiana, eletto nel 1946 nell’Assemblea Costituente e componente della Commissione che redasse il testo della nostra Carta Costituzionale. Cinque volte Primo Ministro (le prime tre a cavallo fra il 1963 e il 1968, le altre due fra il 1974 ed il ’76), il giurista ed accademico pugliese ricoprì anche gli incarichi di Ministro degli Esteri, della Pubblica Istruzione e della Giustizia. Aldo Moro, come detto, è stato una delle personalità di indiscusso rilievo nella storia politica dell’Italia Repubblicana, quell’Italia Repubblicana che rimase sconvolta e irreversibilmente ferita dal suo rapimento, il 16 marzo 1978, per mano di un commando delle Brigate Rosse che assassinò barbaramente gli uomini della sua scorta, in via Mario Fani, a Roma. La sua angosciante prigionia, durata 55 giorni, divise l’Italia in un dibattito drammatico fra chi sottolineava la necessità di trattare con quei carcerieri e chi, invece, non accettava di scendere ad alcun compromesso. Il 9 maggio Aldo Moro venne fatto ritrovare cadavere nel bagagliaio di una Renault 4 in via Michelangelo Caetani, nella Capitale.

L’incontro del prossimo venerdì nella nostra città sarà introdotto dal Cav. Antonio Campaniello, segretario cittadino della Democrazia Cristiana, e moderato dal dott. Vito Balzano, direttore de lanotiziaweb.it. Seguiranno gli interventi di Maria Grazia Lenti, vice-segretario nazionale politico vicario della Democrazia Cristiana, del dott. Gianpaolo Nicola, postulatore per la causa di beatificazione di Aldo Moro presso la Congregazione delle Cause dei Santi del Vaticano, dell’avv. Raffaele Di Mauro, segretario provinciale Forza Italia, Savino Laguardia della Segreteria Provinciale di FI, di Franco Reddavide, segretario UDC Cerignola, e del sen. Lucio Tarquinio, Circolo Culturale-Politico “Alcide De Gasperi”. Concluderà il dott. Francesco De Cosmo della federazione “Insieme per Cerignola”.

Durante la serata, la cittadinanza potrà visitare la mostra dedicata ad Aldo Moro, rientrante nell’arco di un evento – come riportato sulla pagina Facebook della “Democrazia Cristiana – Città di Cerignola” – volto a «ricordare questa figura in modo da far ritornare la vera Politica, quella con la P maiuscola».