Ha avuto luogo nella serata di lunedì 30 luglio, nel chiostro di Palazzo Fornari a Cerignola, l’evento di presentazione di «Gran Cinema d’autore all’aperto», la rassegna cinematografica che animerà la comunità cerignolana per tutta la seconda parte dell’estate, fino al prossimo 6 settembre, con la proiezione di 18 film d’autore ai quali sarà possibile assistere al prezzo simbolico di 1€ (e con sottotitoli per i non udenti).

La lodevole iniziativa nasce dalla proficua partnership posta in essere fra privato e pubblico, segnatamente dal “Cinema Roma”, diretto dalla dott.ssa Simona Sala, con l’Assessorato alle Politiche Sociali e al Lavoro del Comune di Cerignola, nella persona del vicesindaco Rino Pezzano. Ad illustrare le linee guida e gli obiettivi perseguiti da questa rassegna è, a lanotiziaweb.it, la dott.ssa Carla Ladogana, referente del progetto “Cinema per le scuole” per il Cinema Roma: «L’iniziativa nasce grazie a un bando indetto dalla Regione Puglia, tramite la Apulia Film Commission, al Cinema Roma, che è il cinema d’autore nella nostra Cerignola, e all’Amministrazione Comunale, in particolare il vicesindaco Pezzano. Da tanto tempo cerchiamo di centrare il focus sul cinema come strumento didattico, attraverso il progetto “Cinema per le scuole”, e vogliamo farlo anche con questa rassegna che sicuramente ha anche dei titoli educativi».

Le firme cinematografiche presenti nel cartellone della rassegna sono di indubbio prestigio: da Ferzan Ozpetek a Ridley Scott, passando, fra gli altri, per Paolo Genovese e Paolo Virzì. A testimoniare l’importanza di questo progetto è lo stesso assessore Pezzano, presente all’evento, sottolineando quanto sia proficuo «ritornare per strada e ridare ai nostri concittadini la possibilità di vivere questa esperienza, facendo sì che chi assista a queste serate lo faccia all’insegna della condivisione e dell’interazione. Noi, come Amministrazione Comunale, saremo in prima linea a diffondere la possibilità di parteciparvi e sono convinto che la città risponderà al meglio». Il Cinema Roma, come rimarcato dalla dott.ssa Ladogana, si lancia generosamente verso una sfida coraggiosa «offrendo uno spazio piccolo ma interamente dedicato al cinema d’autore, che rinomatamente non fa botteghino. È un atto di devozione verso il pubblico perché ha lo scopo di offrire cultura e qualità attraverso film che ormai sono sempre più di nicchia». Quella di Piano San Rocco a Cerignola è una delle piazze pugliesi che abbracciano l’iniziativa della Regione Puglia che, mediante l’Apulia Film Commission, mira a valorizzare il nostro prodotto audiovisivo, promuovere il patrimonio culturale e sociale del nostro territorio e consolidarne la filiera. Questo processo ha portato a rendere i paesaggi pugliesi dei veri e propri set cinematografici e fatto diventare i nostri usi e costumi oggetto di sceneggiatura.

Il Cinema Roma si appresta ad essere una struttura all’avanguardia anche dal punto di vista tecnico, con l’obiettivo di tener testa alla concorrenza dei multiplex. Ciò è stato possibile grazie al fondamentale intervento dello “Studio Tecnico Monaco”, rappresentato all’evento dall’ing. Tommaso Monaco, il quale ha illustrato all’uditorio le diverse «opere di miglioramento funzionale di una struttura che, a nostro avviso, è un caposaldo dei servizi sociali e culturali per la comunità cerignolana». L’effettiva bontà del progetto presentato dallo studio tecnico cerignolano – che ha previsto migliorie su diversi aspetti, dagli impianti ai servizi di sicurezza, passando per riqualificazione di spazi interni, risanamento di elementi esterni, sostituzione dei sistemi di diffusione sonora e visiva e realizzazione di nuove piattaforme informatiche (web site e ticketing) – è testimoniata dal quarto posto riconosciuto dalla Regione Puglia, su 50 progetti presentati, nel bando di avviso pubblico per il sostegno alle imprese delle filiere culturali, turistiche, creative e dello spettacolo nel PON 2014-2020. A chiudere la serata di presentazione è colei che potremmo definire la “padrona di casa”, la direttrice del Cinema Roma, Simona Sala: «Siete la nostra città, vi amiamo fortemente e crediamo molto in voi. Vi chiediamo di continuare a credere in noi. Le collaborazioni che abbiamo stretto in questi anni sono molteplici. Credo fortemente in tutto quello che di culturale si fa. Abbracceremo continuamente iniziative e collaborazioni con tutti – chiosa Sala – tenendo le nostre porte sempre aperte».

La proposta culturale generosamente offerta alla città merita una risposta, da parte della stessa, di altrettanto valore. La nostra comunità necessita, e non poco, di momenti di aggregazione e di crescita di tale portata. E quale miglior occasione è da cogliere se non quella offerta dal cinema, la “fabbrica dei sogni” per antonomasia?

Questo slideshow richiede JavaScript.