Giornata piena in casa Audace Cerignola: la società gialloblu ha ufficializzato l’ingaggio dell’esperto centrocampista centrale Domenico Di Cecco. Il mediano, classe 1983, ha raggiunto i compagni a Palena dopo aver partecipato al corso per conseguire il patentino da allenatore, aggregandosi ora a pieno titolo al resto del gruppo. Il calciatore di Lanciano ha vestito le maglie di Avellino e Virtus Lanciano in serie B (202 presenze complessive); in C1 esperienze a Chieti, ancora Avellino e Lanciano, Barletta e nella C unica a Catania e Sambenedettese, prima dell’approdo al Francavilla al Mare (serie D) nella seconda metà della passata stagione. In totale oltre 430 partite disputate e 14 gol fra i professionisti, una scelta di grande esperienza e concretezza in mezzo al campo per un elemento che nel corso della carriera si è mostrato versatile e adatto a ricoprire più ruoli tattici, anche esterno alto o basso.

«A Di Cecco va il mio benvenuto – ha commentato il presidente Nicola Grieco –. Stiamo allestendo un gruppo di lavoro importante. Mi auguro di vivere una stagione gratificante e che riporti al ‘Monterisi’ tantissima gente». Sui canali social del sodalizio ofantino poi, è stata presentata la prima maglia, con le divise quest’anno realizzate a cura della Kappa: interamente gialla, con inserti blu sulle maniche e nella zona del petto. In questa area si nota la sagoma del Duomo di Cerignola, che fa seguito alla stampa della cicogna nella precedente versione della prima maglia -stavolta riportata sotto il colletto-, come “esportazione” dei simboli della città. Proshop resterà il main sponsor, mentre sul dorsale della divisa ci sarà il marchio Dbg pneumatici.

Infine, la squadra di Dino Bitetto ha sostenuto la prima amichevole stagionale, battendo 6-1 l’Ovidiana Sulmona, compagine che militerà nella Promozione abruzzese. A segno nella prima frazione Lattanzio (due volte), Loiodice, Sante Russo e Longo, mentre nella ripresa arrotonda Parise ed arriva il gol della bandiera avversario. Una prima sgambatura che ha dato i primi segnali al tecnico barese dopo un paio di settimane circa di lavoro: altre due amichevoli sono in programma nei giorni a seguire, con rivali in via di definizione.