È ufficiale da poche ore. La nota azienda di confezioni “BRIO” di Andria darà il nome alla squadra cerignolana che rappresenterà l’area nord della Puglia nel prossimo Campionato di serie B2 girone H.

“Una forte condivisione dei valori morali, una grande conoscenza dello sport: sono le caratteristiche che mi hanno positivamente colpito di questa realtà sportiva. – le prime parole di Sabino Caterino “Key Man” della Confezioni Brio – Una gestione aziendale nei ruoli e nell’approccio commerciale e gestionale, un’attenzione particolare alle esigenze degli imprenditori e nella visione lungimirante dei programmi agonistici. Ingredienti fondamentali per un progetto vincente che mi auguro non duri poco. La nostra azienda guarda al territorio con una visione ampia e per questo la Pallavolo Cerignola rappresenta il meglio del panorama pallavolistico locale. Sarà una grande unione, sarà una bellissima stagione”.

“Siamo onorati di portare il nome di questa grande azienda nel nostro stemma. Non deluderemo la famiglia Caterino per questa scelta. Insieme faremo grandi cose”. Sono queste le sensazioni del Presidente Russo. Da subito un pensiero per chi fino ad oggi ha sostenuto il progetto fucsia: “Devo ringraziare Pasquale Cirulli, amministratore della FmiShop che ci ha supportati in questi anni, sono sicuro che non farà mancare il suo apporto anche nella prossima stagione perché è importante avere al nostro fianco imprenditori cerignolani e lui è tra i più rappresentativi e seri. Questa sponsorizzazione apre al corso della Pallavolo Cerignola 2.0, nel quale non abbiamo più la suggestiva intenzione di rappresentare la nostra città ma l’ambizione di portare alla ribalta nazionale un intero territorio che dalla Bat si estende alla Daunia, ponendoci come riferimento pallavolistico per i settori giovanili che devono necessariamente fare un passo avanti in termini di qualità ed organizzazione. Da qui il piacere di raccogliere consensi imprenditoriali anche fuori dai confini cerignolani per cui sentiamo forte la responsabilità e l’onore intrinseco di questa stagione ormai alle porte”.

Le origini di questo importante brand ci riportano al 1949, epoca in cui Francesco Caterino si dedicò al commercio di prodotti tessili per la casa e per l’abbigliamento con la vendita porta a porta. Poi, negli anni a seguire, la trasformazione in grossista, il primo ad Andria. Grazie al boom manifatturiero degli anni ’80, Andria diventò un distretto di riferimento per tutta Italia e la famiglia Caterino, pionera del mestiere, nell’85 costituì la “Confezioni Brio”, intuizione del giovane Sabino (figlio di Francesco) che già immaginava un brand forte e di grande traino per l’intero settore tanto da meritarsi le commissioni delle Industrie Tessili Friulane. La prestigiosa collaborazione, le esperienze sul campo e gli ottimi risultati, permisero di affinare la filosofia aziendale e di affiancarsi a marchi di grande calibro quali Valentino e Perofil. Nel 2000 la prima linea a marchio “Brio Intimo” e nel 2006 si concretizza “Brio Lingerie”. Oggi l’azienda vanta uno stabilimento di 1700mq nei quali ben 27 sono i macchinari dedite alla produzione, numeri stratosferici se pensiamo alla capacità produttiva (1 milione e 600 mila capi annui) ed una propensione internazionale che permette a questa azienda di rappresentare il vero made in italy in giro per il mondo.
La squadra si chiamerà ufficialmente BRIO LINGERIE CERIGNOLA.