carabinieri-cerignola

Sono stati cinque gli arresti eseguiti nel corso dell’ultimo fine settimana dai Carabinieri della Compagnia di Cerignola nell’ambito dei servizi di controllo sul territorio per la prevenzione dei reati.

I militari dell’Aliquota Radiomobile del NORM hanno arrestato in flagranza per evasione SPECCHIO Difonzo Marco, cerignolano, cl.’77, sorpreso all’esterno della propria abitazione, dove si trova sottoposto al regime degli arresti domiciliari per riciclaggio di veicoli. Lo SPECCHIO è nuovamente stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Ancora i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile del NORM hanno poi tratto in arresto, anche qui in flagranza per evasione, CAPUTO Vincenzo, cerignolano, cl. ’67, sorpreso anch’egli all’esterno della propria abitazione. Anche il CAPUTO è stato risottoposto al  regime degli arresti domiciliari.

I militari della Stazione di Cerignola, invece, hanno arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e ricettazione GIANNATEMPO Matteo, cerignolano, cl. ’83. Il GIANNATEMPO, dopo aver ignorato l’alt intimatogli da una pattuglia della citata Stazione mentre era alla guida di un Piaggio Liberty 125 per le vie della città, si è dato ad una spericolata fuga, con manovre tali da creare una situazione di generale pericolo, venendo però prontamente raggiunto e fermato dopo un breve inseguimento. Il motociclo, risultato provento di furto, è stato sottoposto a sequestro, mentre l’arrestato è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

A San Ferdinando di Puglia, i Carabinieri della locale Stazione hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di CIMPAN Bogdan Ionel, cittadino rumeno del ’92, emessa dalla Corte di Appello di Bari, in sostituzione degli arresti domiciliari a cui si trovava sottoposto per una rapina aggravata commessa in Romania. Il CIMPAN, quindi, al termine delle formalità di rito è stato condotto nel carcere del capoluogo.

Infine, ancora i militari della Stazione di San Ferdinando hanno tratto in arresto in flagranza per evasione BALDUCCI Angelo, cerignolano del 1984, in quanto sorpreso dalla pattuglia in servizio perlustrativo all’esterno della propria abitazione. Il BALDUCCI è quindi stato associato alla casa circondariale di Foggia.