Tornerà a riunirsi giovedì 27 alle 10,30 il consiglio comunale di Cerignola con 9 punti all’ordine del giorno. Tra gli accapi lo schema di accordo relativo ai contratti di locazione a canone concordato e, di conseguenza, la gestione degli alloggi comunali, ovvero lo schema di convenzione e protocollo d’intesa con Arca Capitanata. Inoltre l’acquisizione gratuita al patrimonio comunale della strada di collegamento tra via Ivrea e via Torre Quarto.

LE INTERROGAZIONI Solleverà alcune questioni il centrosinistra con Tommaso Sgarro, che presentato ben cinque interrogazioni. Due riguarderanno le situazioni di degrado di Cercat e piazza San Francesco. Altre due in merito a sicurezza della pubblica illuminazione e sicurezza delle scuole. In conclusione, sempre a firma Sgarro, una interrogazione sul ripristino della scuola Carducci, da quasi due anni chiusa e per la quale non sono ancora partiti i lavori; crescono infatti le perplessità di genitori e insegnanti, che chiedono tempi certi per il ripristino e rassicurazioni rispetto ai finanziamenti intercettati dall’amministrazione.

Tra gli altri punti, un permesso per costruire in deroga allo strumento urbanistico, l’approvazione del regolamento comunale per l’assegnazione di borse di studio e la revisione straordinaria delle partecipazioni ex art. 24, D. Lgs. 175 del 19 agosto 2016, ovvero l’adozione della relazione conclusiva. Inoltre argomento fuori programma potrebbe tornare ad essere la questione SIA e rifiuti; la delibera regionale per la riattivazione degli impianti di Forcone Cafiero, infatti, non ha lasciato indifferente l’opposizione e l’opinione pubblica. In caso di non completamento della discussione, il consiglio potrà riaggiornarsi il prossimo lunedì 1 ottobre in seconda convocazione.