Audace_bitonto

Prima sconfitta stagionale per l’Audace Cerignola: nel big match il Bitonto si impone 3-1 in una partita dove è successo veramente di tutto e che gli ofantini avevano ripreso in inferiorità numerica. Pizzulli vara un 4-4-2 con Patierno-Padulano punte aiutati da Turitto largo a destra nella linea mediana e con la coppia difensiva Montrone e Di Bari. Bitetto risponde con il rientro di Vittorio Esposito in attacco, unica novità rispetto all’undici opposto al Sorrento. Si parte con le marce alte: Lattanzio sfiora il palo dopo triangolazione cerignolana, ma è oltre la linea dei difensori. Contatto in area fra Allegrini e Padulano, i padroni di casa reclamano il rigore, l’arbitro lascia correre. Il Bitonto sblocca al 18′, ribaltando da corner contro e innescando una ripartenza letale: Padulano allunga sulla sinistra per Turitto che non tira cercando l’assist per un compagno, Luca Russo respinge sui suoi piedi e il numero 11 locale in secondo battuta insacca sotto la traversa. Baresi galvanizzati e Padulano lambisce l’incrocio dei pali un minuto più tardi. Il Cerignola mantiene il possesso palla ma non riesce a creare pericoli: così ci si affida a soluzioni personali, come al 27′ quando Vittorio Esposito conclude in solitaria ma Figliola devia in angolo. Finale di frazione con il gol annullato a Di Bari sulla punizione di Fiorentino (40′), e il giallo a Lattanzio per simulazione dopo uno scontro in uscita con Figliola in area di rigore (da rivedere).

Al rientro dagli spogliatoi Loiodice rileva Marotta, tuttavia la partenza della ripresa è shock per gli ofantini. Dopo appena 40″ Allegrini stende Patierno, per l’arbitro è fallo da ultimo uomo e rosso diretto (al centro della difesa si piazza Massimo Pollidori subentrato a Vittorio Esposito, ndr). Ancora un gol annullato per offside a Padulano, poi la gara torna in equilibrio. Figliola aggancia nuovamente Lattanzio in area di rigore, stavolta per Zanotti di Pavia è penalty. La punta ex Andria si incarica della trasformazione, il portiere under intuisce la traiettoria ad incrociare e concede solo il corner. Non è finita: sugli sviluppi del tiro dalla bandierina, Luca Russo è atterrato da Padulano e il fischietto lombardo indica ancora il dischetto; Loiodice stavolta non sbaglia ed è parità (57′). Il fantasista barese non si accontenta e per poco non realizza un eurogol a giro, con la sfera fuori per una manciata di centimetri. Il gioco ristagna a centrocampo: Bitonto che appare stanco dopo l’impegno di coppa, Audace limitato dall’uomo in meno. Così la fortuna gira a favore degli uomini di Pizzulli: all’82’ Turitto raccoglie un pallone vagante, vince un rimpallo e carica un destro imparabile nel sette. Fra gli ospiti oltre Foggia entra Sante Russo, è sempre pericoloso Loiodice, il cui tiro cross finisce sulla parte alta della traversa a recupero inoltrato. Pratica chiusa dal Bitonto al 95′: il subentrato Picci va a segno direttamente su calcio franco per l’apoteosi del “Città degli Ulivi”.

Un ko forse eccessivo per i gialloblu, penalizzati dall’aver giocato un tempo con un uomo in meno ma che faticano a costruire il generale occasioni da gol concrete. Bitonto d’altro canto che si conferma compagine quadrata e con ottime qualità, in grado di dire la sua in questo torneo. Domenica arriva al “Monterisi” un Taranto a quota sette in classifica, e la vetta che dista cinque lunghezze. Il Cerignola deve assorbire il colpo e ripartire, per non passare all’inseguimento dopo appena quattro giornate.

BITONTO-AUDACE CERIGNOLA 3-1

Bitonto (4-4-2): Figliola, Terrevoli, Montrone, Di Bari, Montanaro, Biason, Fiorentino (79′ Camporeale), Zaccaria (67′ Dellino), Turitto, Padulano (65′ Picci), Patierno. A disposizione: Vitucci, D’Angelo, Paradiso, Del Signore, Faccini, De Santis. Allenatore: Massimo Pizzulli.

Audace Cerignola (4-3-3): Abagnale, Cascione, Allegrini, Abruzzese, Russo L., Longo (87′ Russo S.), Carannante (87′ De Cristofaro), Esposito A., Marotta (46’Loiodice), Lattanzio (70′ Foggia), Esposito V. (50′ Pollidori). A disposizione: Vassallo, Tedone, Matere, Di Cecco. Allenatore: Leonardo Bitetto.

Reti: 18′ Turitto, 57’Loiodice (AC, rig.), 82′ Turitto, 95′ Picci.

Ammoniti: Figliola, Montanaro, Biason, Fiorentino (B); Abruzzese, Lattanzio, Pollidori, Loiodice (AC). Espulso: al 46′ Allegrini (AC) per fallo da ultimo uomo.

Note: al 56′ Figliola (B) pare rigore a Lattanzio (AC).

Angoli: 4-7. Fuorigioco: 7-3. Recuperi: 1′ pt, 6’st.

Arbitro: Zanotti (Pavia). Assistenti: Conti (Como)-Torri (Lecco).