Sabato 6 e domenica 7 Ottobre, presso il palazzo dell’ex Tribunale di Cerignola, si è svolto l’atteso evento di “FaRT_fatti urbani” organizzato dall’Associazione AAD Arte Architettura Design in collaborazione con le Accademie delle Belle Arti di Foggia e Bari e con il progetto ARTHUB vincitore del bando PIN della Regione Puglia.

“Si è conclusa domenica la 2° edizione di “FaRT_fatti urbani” presso il Palazzo dell’ex Tribunale di Cerignola, organizzata dall’Associazione AAD Arte Architettura Design – dichiara Carlo Dercole, Assessore alle Politiche Giovanili e Sport del Comune di Cerignola –. Con grande professionalità ed entusiasmo si sono svolti i Workshop e i laboratori formativi che hanno riscosso grande successo vista anche l’importante partecipazione degli iscritti. Non è un caso che in ogni laboratorio, le cui iscrizioni erano a numero chiuso, si è registrato il “tutto esaurito”. Risultato eccellente, considerato che si è dato un taglio professionale e di formazione all’attuale edizione di FaRT, in termini di partecipazione e, soprattutto, formazione.

La partnership con le Accademie alle Belle Arti di Foggia e Bari e con ARTHUB ha dato l’apporto voluto per garantire agli iscritti una proposta formativa altamente tecnica e professionale. Vedere tanti giovani, non solo di Cerignola, impegnati nello studio di arti sceniche, serigrafia, digital art e legatoria artigianale dimostra che abbiamo intrapreso la strada giusta, quella dell’approfondimento professionale, del perfezionamento artistico delle tante eccellenze presenti nel nostro territorio che hanno tutti i diritti per affermarsi nel mondo del lavoro. Contestualmente ai laboratori, i muri del sotto passo del Palazzo di Città, sono stati abbelliti e arricchiti dagli artisti della Street Art che avrebbero dovuto operare anche in zona Torricelli e San Samuele. Purtroppo le condizioni meteo non lo hanno permesso pertanto i lavori artistici in questi quartieri sono stati rimandati di qualche giorno.

Conclude l’Assessore Dercole – Non abbiamo nessuna intenzione di prenderci giorni di riposo, da domani tutti a lavoro per programmare le attività che animeranno l’ex Tribunale durante il periodo natalizioStudio, progettazione, idee, innovazione e, soprattutto, entusiasmo per l’avvio dei tre progetti PIN incubati nella stessa struttura. L’abbiamo ereditata nella peggiore delle condizioni, era un colabrodo ricco di infiltrazioni. Siamo riusciti ad effettuare una prima serie di lavori volti a coibentare i solai per evitare che piovesse all’interno, questi interventi indispensabili ci permetteranno, oggi, di avviare i tanto attesi progetti. Noi siamo pronti!”.