Domani, 17 ottobre alle 16,00 si riunirà il consiglio comunale con all’ordine del giorno ben nove punti. Dopo le consuete comunicazioni di presidente e Sindaco e l’approvazione dei verbali delle sedute precedenti spazio alle interrogazioni; tra le altre la questione del semaforo di via Manfredonia e, a firma Tommaso Sgarro, la questione attinente l’efficientamento energetico, un provvedimento bloccato a metà strada, rispetto al quale da cinque mesi non si hanno più notizie.

Spazio poi ai debiti fuori bilancio e all’approvazione della collaborazione tra i cittadini e l’amministrazione per la cura, la gestione condivisa e la rigenerazione dei beni comuni urbani. Piano sociale di Zona sarà altro tema caldo del consiglio, dalla convenzione per la gestione associata delle funzioni e dei servizi socio-assistenziali per l’attuazione del Piano 2018-2020 all’approvazione del IV Piano Sociale di Zona triennale per l’ambito territoriale dell’appennino Dauno settentrionale. Ultimo punto la richiesta di costruire in deroga allo strumento urbanistico, avanzata da alcune ditte