Non si arresta la scia criminale, sostanziata nel territorio cerignolano anche da un gran numero di rapine alle stazioni di servizio lungo le due autostrade limitrofe. Lo scorso 31 ottobre l’Halloween nella stazione di servizio Ofanto Nord è stato nient’altro che una rapina. Rubati lungo la A16 Canosa-Napoli in direzione Napoli, denaro, sigarette e gratta e vinci.

Mentre alcuni giorni prima, sulla corsia opposta, una tentata rapina ai danni della stazione Ofanto Sud (gruppo Sarni). Durante il fatto criminoso i malviventi sono stati disturbati e spaventati da una pattuglia della Polizia di Stato che viaggiava verso nord.

“Torniamo ad aver paura di lavorare di notte” dicono alcuni dipendenti. “Non se ne può più, siamo presi di mira e la situazione è nota e conosciuta a tutti”. Le continue rapine hanno fatto precipitare nuovamente nello sconforto gli operatori delle stazioni di servizio nei pressi di Cerignola, che chiedono attenzione da parte degli organi preposti.