Vittoria nello scontro diretto per la Cannone Libera Virtus, che al pala “Dileo” supera meritatamente 3-1 Santa Teresa di Riva nella quinta giornata di B1 (25-19; 25-21; 23-25; 25-23 i parziali). Incontro dagli elevati spunti tecnici fra due formazioni che non si sono risparmiate ed hanno esibito il loro alto potenziale. Solito 6+1 per Breviglieri: Angelelli in regia e Mauriello sulla diagonale; Montenegro e Martilotti di banda; Cesario e Neriotti centrali, più Pisano libero. Jimenez risponde con: Mordecchi regista e Nielsen opposto; Lestini e Santin laterali; Marlene Ascensao e Cassone sottorete e Lanzi in difesa. Partenza lanciata delle virtussine nel primo parziale: già nelle prime fasi si crea un divario di punti, in virtù di una ottima difesa e di un attacco assai redditizio. Santa Teresa non trova le contromisure e così cede il primo set. Equilibrio in avvio di seconda frazione, con Martilotti e Nielsen in evidenza: un paio di incursioni di Neriotti per il 9-4, imitata poi da Mauriello e Montenegro. Le ofantine incappano però in qualche errore, permettendo alle ospiti di tornare sotto: Martilotti riallunga su ace (16-13), Nielsen non molla un colpo fra le siciliane, nonostante sbavature delle sue compagne specie al servizio (21-17); la Cannone concede anch’essa qualcosa, così si va sul 22-20 ma Mauriello (due volte) porta il punteggio sul 24-21. Il diagonale di Martilotti manda le squadre al successivo cambio di campo.

Il capitano gialloblu inaugura il terzo parziale, ma le padrone di casa sembrano rilassate: ne approfitta Santa Teresa che piazza un consistente break (1-7) spingendo con Lestini in posto 4 e la sempre presente Nielsen. Breviglieri fa rifiatare per qualche scambio Angelelli (dentro Minervini), poi l’alzatrice titolare rientra: grandi difese da ambo le parti e Cerignola si ricompatta servendosi di alcuni recuperi spettacolari, con una Pisano in serata perfetta (5-8). Santin dimostra che le rossoblu hanno trovato continuità in prima linea (8-11), primo tempo Cesario ed è 10-12: Mauriello manda in rete il possibile aggancio a 13, poi l’opposto si riscatta per il cambiopalla. Cesario consegna la parità, fuori misura Nielsen per il 15-14 e le peloritane tornano a sbagliare: Mauriello implacabile per il 17-14, segue muro di Neriotti. Il sestetto di Jimenez non si arrende, un muro su fast di Neriotti vale il pari 18 e Nielsen sorpassa, mentre nel frattempo Facendola aveva dato il cambio a Martilotti. Piccole fughe ed inseguimenti continui: ace di Neriotti per il 22-20 cui risponde Nielsen, Santin riacciuffa ancora e consegna la palla set sul 23-24 con Lestini che riapre il match.

Sprint virtussino (4-0) subito rintuzzato da Santa Teresa con due realizzazioni: un fallo di posizione ospite segna l’8-3, Montenegro per l’11-7 e Mauriello stampa le mani per il +5. Partita veramente dura, scambi lunghi e dispendiosi ma spettacolo che diverte i presenti al palazzetto: sempre Mauriello allunga il margine (15-9), un paio di attacchi di Martilotti e Cannone apparentemente in gestione, prima che un leggero “braccino” e svariate imperfezioni consentano il ritorno avversario (19-17). Montenegro rompe la progressione santateresina, Giancane dentro per Neriotti ma è un punto di Cesario (appoggio in palleggio sulla riga) a mandare in visibilio la tifoseria. Non è finita però: servono le abilità di Montenegro, Mauriello e Martilotti per piegare l’accanita resistenza delle sicule, alla prima sconfitta stagionale.

Terzo successo consecutivo per le cerignolane, che balzano in testa alla classifica con 10 punti e all’orizzonte l’altro test difficile sabato prossimo ad Aprilia, reduce dal turno di riposo. L’amalgama e il tono delle prestazioni salgono di pari passo ai risultati, la Libera Virtus ieri ha dato un bel segnale ad un campionato che dalle prime fasi si prospetta assai livellato.

CLASSIFICA GIRONE D ALLA QUINTA GIORNATA

Cannone Libera Virtus Cerignola 10; Santa Teresa di Riva, Cmo Fiamma Torrese, Ferraro Lamezia 9; Giòvolley Aprilia, Assitec 2000 Sant’Elia, Europea 92 Isernia, Crai Radenza Modica, Volleyrò Casal de’ Pazzi Roma 8; Luvo Barattoli Arzano 6; Pvg Bari 4; Expert Volley Palmi 3; Bcc Givova Scafati 0.