Sono stati resi noti i dati sulla qualità della vita nelle province italiane contenuti nelle due analisi condotte dal Sole 24 ore e dall’Università la Sapienza (quest’ultima pubblicata su Italia Oggi, n.d.r.). Da entrambe emerge un quadro poco gratificante per la nostra provincia. In entrambe le classifiche infatti la provincia di Foggia si trova nella parte bassa, 87^ per Italia Oggi, relegata addirittura al 102° posto secondo il Sole 24 Ore. Tuttavia la situazione in ambo i casi è data in (seppur lieve) ripresa. Stando infatti alle rilevazioni del 2017, Foggia era 103^ secondo il Sole 24 Ore e 89^ per Italia Oggi. Nel report curato da la Sapienza di Roma emergono luci (poche) e ombre (molte) che determinano la posizione della provincia di Foggia inserita in un contesto classificato come “scarso”.

BENE IL SISITEMA SALUTE, CRIMINALITA’ UNA ZAVORRA

Ma non mancano dati positivi. Se alla voce “Affari e lavoro” si classifica 82^ (meglio di Bari ferma alla 103^ piazza) e 76^ per uso del trasporto pubblico, registrano buone performance il sistema salute (26^ posizione per il foggiano) e gli investimenti nel fotovoltaico per il settore pubblico, per cui la provincia è addirittura 3^ a livello nazionale. Tuttavia Foggia e dintorni subiscono un contesto di disagio sociale che vede l’intera provincia all’89^ posizione. Negativo anche il dato sul tenore di vita, che la vede 81esima, 93esima per la spesa media mensile pro capite per consumi. Non va bene neanche il sistema scolastico per cui è 92^, tantomeno la raccolta indifferenziata (problematica che vede coinvolta molto da vicino anche Cerignola) che vale il 101esimo posto.

Il dato che trascina pesantemente verso il basso la Capitanata è però quello della criminalità, segmento di analisi per cui la provincia è addirittura al 104° posto. I dati specifici rendono meglio la criticità della situazione: ogni 100.000 abitanti la nostra provincia viene classificata 77esima per omicidi colposi e preterintenzionali, 109esima per gli omicidi volontari, 95esima nella classifica dei reati contro il patrimonio, 104esima per i tentati omicidi, 103sima per i sequestri di persona. Foggia è poi 108^ per i furti d’auto e al 109esimo per le estorsioni.

«La geografia indicata dall’indagine di ‘Italia Oggi’, purtroppo, descrive ancora un’Italia a due velocità – commenta così i dati il Sindaco di Foggia, Franco Landella -. E, quale che sia lo sforzo compiuto dagli Enti Locali, il Mezzogiorno ha urgente bisogno di essere messo nelle condizioni di esprimere tutte le proprie potenzialità. Perché non può esserci ripresa per il ‘sistema Paese’ senza una robusta inversione di tendenza per il Sud, che necessita di opportunità ed infrastrutture e non di sterile assistenzialismo».

LE ALTRE PROVINCIE PUGLIESI

Il contesto generale in Puglia è negativo, con le altre province che riescono a malapena o non riescono affatto ad emergere dal contesto generale. Sempre secondo la graduatoria di Italia Oggi infatti, la migliore tra le pugliesi è Lecce (79^), seguita a stretto giro da Brindisi (80^). Subito dopo Foggia troviamo Taranto (88^) e più in fondo la BAT (94^) e Bari (103^).