Audace Cerignola

Da una murgiana all’altra: l’Audace Cerignola, nel dodicesimo turno del girone H di serie D, si recherà domani ad Altamura per incrociare i tacchetti con il Team. I ragazzi di Dino Bitetto sono reduci dallo scintillante successo ai danni del Gravina: il 5-1 di domenica scorsa al “Monterisi” ha evidenziato una squadra ripresasi dallo stop di Fasano, rilanciando le proprie ambizioni di altissima classifica. I tre punti con la formazione di Loseto sono arrivati attraverso il connubio gioco-realizzazione: per la prima volta in stagione infatti, gli ofantini sono riusciti a concretizzare quasi ogni occasione da rete, evento che era sfuggito tra legni ed errori di mira negli impegni precedenti. Con il quarto derby consecutivo si chiuderà un mese di novembre il cui giudizio finora è positivo: l’Audace è vicecapolista e tutto sommato il piano procede come previsto. In più, praticamente fra una settimana si aprirà il mercato di riparazione dicembrino, con altre prospettive che potrebbero aprirsi sia per i cerignolani sia per le concorrenti al primato. Quanto sia stata importante l’affermazione col Gravina lo si capirà anche da quanto scaturirà dopo il triplice fischio del match nella Città del Pane: in ogni caso i gialloblu non possono rallentare la propria corsa, anche a causa di una fine di girone d’andata denso di impegni molto insidiosi.

Bitetto dovrebbe confermare in blocco lo schieramento titolare, secondo l’adagio “squadra che vince, non si cambia”: unica variazione possibile il ritorno di Pollidori ad affiancare Abruzzese al centro della difesa, fermo restando l’indisponibilità di Allegrini. In prima linea, fiducia piena a Lattanzio-Foggia, con le scorribande offensive di Loiodice e Longo.

Il Team Altamura, dopo il terzo posto e la relativa semifinale playoff della passata stagione, è ripartito rivedendo al rialzo le prospettive: sua al momento la quarta piazza in classifica con 18 punti ed un bilancio complessivo di cinque vittorie, tre pareggi ed altrettante sconfitte. Esonerato De Luca dopo il ko di Bitonto e chiusa la parentesi Dibenedetto (4 punti in due partite) domani sarà esordio in panchina per il neoallenatore Francesco Cozza. La rosa dei biancorossi è indubbiamente degna di un posto fra le migliori: i totem sono capitan Dibenedetto e Montemurro (doppietta per lui nel ribaltone finale a Gragnano domenica), poi da tener d’occhio Guadalupi in mediana, Palazzo e Leonetti in avanti. Interessanti anche l’esterno under Portoghese e il portiere Scarano. Difficile dire se Cozza sceglierà il suo modulo preferito, ovvero il 4-3-3: di certo ci sarà l’assenza di Caldore -appiedato dal giudice sportivo- mentre rientra a disposizione Clemente.

Le due compagini si sono già affrontate nei trentaduesimi di coppa Italia, con la vittoria ai rigori del Cerignola; nell’ultimo precedente in campionato del 4 aprile scorso, finì 2-2 con le reti ofantine firmate da Loiodice e Longo. Calcio d’inizio al “D’Angelo” alle ore 14.30, con la direzione di gara affidata al sig.Bertini, della sezione di Lucca. Ancora disponibili i tagliandi per il settore ospiti, in vendita presso il Bar Royal (via Curiel, 50) al prezzo di 11 euro, comprensivi del costo di prevendita.