L’Audace Cerignola sbanca il “D’Angelo” di Altamura infliggendo lo 0-2 al Team. Affermazione meritata degli ofantini, i quali hanno mostrato una indubbia maturità passando su un campo assai difficile. Bitetto lascia immutata la formazione esibita contro il Gravina, compreso Di Cecco in difesa a causa delle defezioni di Allegrini e Pollidori. Cozza sceglie un 4-3-3 col tridente formato da Leonetti-Tedesco-Palazzo. Sono i padroni di casa a partire con le ostilità con il telefonato tiro di Leonetti. La risposta ofantina con lo stacco di testa di Abruzzese da corner, Scarano ci mette i pugni. I biancorossi si fanno preferire per l’intensità e per le insidie portate dalla fasce, Montemurro al 24′ apre troppo il compasso col piattone. Al 32′ Longo centra verso l’area di rigore, Dibenedetto atterra Foggia e il sig. Bertini indica il dischetto. Alla battuta Loiodice, Scarano intuisce ma non ci arriva: è il vantaggio Audace. Gli uomini di Bitetto si sbloccano mentalmente, però il Team sul finale di tempo con l’assolo di Leonetti ma la sfera termina di poco a lato. Foggia invece al 45′ spara alle stelle da favorevole occasione, sprecando il servizio di Cascione.

Nella ripresa il terreno di gioco, parecchio allentato a causa della pioggia caduta nelle ore precedenti, non consente una manovra limpida alle due squadre. I gialloblu però raddoppiano al 62′ grazie ad Abruzzese: angolo di Loiodice, il difensore ribadisce in rete da corta misura un suo stesso colpo di testa ribattuto. Gli ospiti controllano le sterili offensive dell’Altamura, con Cozza che inserisce anche Tozzi in prima linea. È nell’ultimo quarto d’ora che i baresi provano a rientrare in partita: Abagnale blocca su Ferrante, il subentrato Gagliardi calcia alto. Lattanzio cattura un pallone vagante in area sugli sviluppi di un giro dalla bandierina, il potente sinistro è neutralizzato con difficoltà da Scarano. Attimi di paura per un involontario ma durissimo scontro di gioco a metà campo con Carannante ad avere la peggio: il giovane centrocampista si riprende ma poco dopo lascia precauzionalmente il campo. Ultimi due tentativi dei locali sul tramonto dell’incontro: Abagnale si supera su Gagliardi, Palazzo si esibisce in una sforbiciata su cross di Portoghese con il pallone non molto distante dal bersaglio grosso. Nel prossimo turno, il Cerignola ospiterà al “Monterisi” il Gelbison: ofantini ora a -2 dal Picerno, fermato sul pareggio nel derby con il Francavilla.

TABELLINO

TEAM ALTAMURA – Audace Cerignola: 0-2 (primo tempo 0-1)

MARCATORI: 33’ Loiodice (rig), 61’ Abruzzese

Team Altamura (4-3-3): Scarano, Ferrante, Ziello (58’ Vaccaro), Montemurro (68’ Gagliardi), Catalano (87’ Errico), Dibenedetto, Leonetti (58’ Tozzi), Clemente (87’ Portoghese), Tedesco, Guadalupi, Palazzo. A disposizione: Volzone, Dellino, Amendola, Gonzales. All: Cozza

Audace Cerignola (4-4-2): Abagnale, Cascione, Russo Luca, Carannante (81’ Tedone), Abruzzese, Di Cecco, Longo, Esposito Alessio, Foggia (65’ Sante Russo), Loioidice (92’ Marotta), Lattanzio (90’ Siclari). A disposizione: Vassallo, Ujka, Matere, Nardella, Pugliese. All: Bitetto

NOTE:
Ammoniti: Dibenedetto (AL), Palazzo (AL), Cascione (AU), Abagnale (AU)

Angoli: 5-11