In occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne, ieri, sabato 24 novembre, presso l’Istituto Agrario di Cerignola “G. Pavoncelli” si è tenuto un bel dibattito a partire dal volume “Diario di una perfetta imperfetta” di Gabriella Seccia.

Proprio l’autrice ha narrato la propria esperienza, fornendo i tratti comuni delle storie di «amori malati», come li ha definiti. Tra gli intervenuti anche Marina Nenna, consulente legale del Cav di Trani e consigliere nazionale della rete dei Centri Anti Violenza. «La rete serve proprio ad aiutare queste donne, dando innanzitutto un supporto concreto, prima ancora che psicologico» ha precisato.

Supporto fornito il più delle volte da chi riceve per primo la segnalazione, ossia le forze dell’ordine. Proprio il Comandante della locale Stazione dei Carabinieri, il maresciallo Salvatore Giaccoli, ha raccontato come «le persone che denunciano vengono protette sia dalle forze dell’ordine che poi dalle strutture protette dove vengono indirizzate». Alle tante manifestazioni in città sull’argomento, quest’anno l’Istituto Agrario e il preside Pio Mirra hanno voluto aggiungere il proprio contributo a partire dalle testimonianze, per avviare, rinnovare e tenere vivo il dialogo sul tema.