Tutto pronto per la terza edizione del progetto “Diversamente Pub”, iniziativa organizzata dalla cooperativa sociale “L’Abbraccio” e sostenuta dall’Assessorato alle Politiche sociali e al Lavoro. Soci e volontari della coop saranno impegnati quotidianamente con i ragazzi affetti da disabilità che frequentano il centro diurno Agape a praticare opportunità d’integrazione sociale attraverso lo svolgimento dei lavori a contatto con il pubblico tipici di un pub o di un bar.

Un’esperienza professionale a tutti gli effetti che, nell’immediato, offre a chi la pratica anche un’equa retribuzione e, quindi, una pur minima disponibilità economica che rafforza l’autonomia dei ragazzi e contribuisce ulteriormente ad abbattare le barriere tra loro e la società. “L’Amministrazione comunale insiste nel sostegno a questo progetto per due ottime ragioni -dichiara Rino Pezzano, assessore alle Politiche Sociali e del Lavoro del comune di Cerignola- le condivisibili finalità sociali e il gradimento riscontrato negli scorsi anni tra i ragazzi del centro diurno e le loro famiglie. I giovani apprendisti baristi, camerieri, spillatori di birra si ritrovano in contesti totalmente differenti rispetto ai soliti che li investono di responsabilità e di problemi a cui far fronte con un grado crescente di autonomia. Le loro famiglie sono fattivamente sostenute nell’impegnativa attività assistenziale e sono sollecitate a fare ancor più i conti anche con la voglia di protagonismo individuale e sociale dei loro cari”. Il primo appuntamento del progetto è in programma venerdì 21 dicembre presso lo “Strike”.