I principali tornei di volley sono giunti alla seconda metà del girone d’andata: nel weekend infatti è in programma l’ottava giornata, con due formazioni cerignolane in campo, entrambe nella serie B femminile. Nella B unica maschile infatti, la Vini Errico La Fenice osserverà il turno di riposo, una occasione utile per ricaricare le batterie e presentarsi con più vigore alla ripresa per inseguire l’obiettivo salvezza. I ragazzi di Pino Tauro torneranno a giocare domenica 9 dicembre in casa per sfidare la Gibam Fano.

Nel girone D della B1, la Cannone Libera Virtus ospiterà domenica (ore 18) l’Assitec 2000 Sant’Elia, con l’obiettivo di proseguire la marcia nelle posizioni di vertice della classifica. Il sestetto allenato da Marco Breviglieri sosterrà il secondo impegno casalingo consecutivo, che segue il sostanzioso successo dello scorso turno nel derby, ai danni della Pvg Bari. Le virtussine quasi sette giorni fa hanno sciorinato una prestazione tutta tecnica e carattere, confermando le alte potenzialità dell’organico e una costante crescita anche e soprattutto dal punto di vista della mentalità. A differenza dello scivolone di Aprilia, le gialloblu hanno saputo soffrire e ripartire con determinazione, riuscendo a far fronte ai momenti difficili ribaltando la situazione quando, nello specifico, la Pvg era ad un solo punto dall’allungare il match al quarto set prima di subire il ritorno implacabile delle cerignolane. Neopromossa nella terza serie nazionale, l’Assitec 2000 Sant’Elia ha totalizzato finora 8 punti, con un bilancio di tre vittorie e quattro sconfitte, l’ultima delle quali fra le mura amiche per mano di Aprilia. Le laziali come ovvio hanno l’intento di conservare il posto nella categoria, ma ciononostante sono una formazione da non sottovalutare: nella rosa ci sono giocatrici esperte come l’alzatrice Gatto e la centrale Afeltra ed altre interessanti giovani quali l’opposto Botarelli e la laterale Miceli. Il confronto non è una novità, perché ci sono un paio di precedenti in B2 fra le due società e Libera Virtus sempre vittoriosa. La Cannone non può distrarsi e deve dar seguito a tutto quanto di buono prodotto con le baresi: in più l’arma non trascurabile del pala “Dileo” e dei propri tifosi, sempre calorosi e pronti a sostenere le beniamine di casa.

E’ un momento invece particolarmente delicato per la Brio Lingerie Pallavolo Cerignola: prima il silenzio stampa deciso dopo il ko interno inflitto da Noci, poi l’esonero di Pino Filannino da allenatore della prima squadra. Le fucsia saranno di scena domani (ore 18) in casa della Sisuperstore Prical Recanati, in una partita che, scorrendo la classifica, assume i contorni di un incrocio salvezza. La guida tecnica è momentaneamente affidata a Michele Valentino e Domenico Tripi, responsabili del settore giovanile: non è dato sapere se la soluzione sarà di breve o lunga durata, con la società ofantina a guardarsi intorno e fra i possibili candidati ci sarebbe Michele Drago, in virtù degli ottimi rapporti fra il coach molfettese e il ds Valecce. Tornando agli aspetti tecnici, Recanati si avvicina alla sfida con 5 punti ed una lunghezza di vantaggio su Padua e compagne, col morale alto grazie all’affermazione su Offida, la prima stagionale. Tornata in serie B dopo sei anni, la Sisuperstore cercherà di evitare la retrocessione e confida nel fattore campo per allontanarsi dalle sabbie mobili della graduatoria. Stessa ambizione per la Pallavolo Cerignola, cui manca la vittoria da quattro giornate e col poco lusinghiero bilancio di sei stop in sette turni. Il calendario più agevole delle prossime settimane impone di essere sfruttato, già a partire da domani: in trasferta poi, le fucsia hanno rimediato solo netti rovesci, senza conquistare set. Un ritorno al sorriso restituirebbe un minimo di serenità e il giusto approccio per gli appuntamenti che precedono la sosta natalizia.