Turno numero nove dei principali campionati di volley: il penultimo prima della sosta natalizia. Si esibiranno davanti al pubblico amico La Fenice e Pallavolo Cerignola, sarà in trasferta invece la Libera Virtus. Nel girone E della serie B unica maschile, la Vini Errico torna a giocare dopo aver osservato nella scorsa settimana il turno di riposo: i ragazzi allenati da Pino Tauro sono scivolati in ultima posizione, in relazione ai risultati sfavorevoli verificatisi nella giornata precedente. L’avversario di turno poi è di quelli da far impallidire: domenica alle 18 a dividere la rete i rossoneri troveranno la capolista Gibam Fano. I marchigiani comandano con 20 punti (sei vittorie, due sconfitte), sono andati sempre a segno pur cedendo due volte al tie break e arrivano da tre affermazioni consecutive. Ambizioni di vertice per Fano, che può vantare fra i migliori elementi gli attaccanti Lucconi e Graziani. I “diavoli rossi” hanno usufruito del turno di stop per prepararsi al meglio nel difficilissimo incrocio: il compito sarà arduo, ma servirà tutto il sostegno dei tifosi per aiutare Petruzzelli e compagni a dare il massimo e anche più per tornare a rimpinguare una classifica magra. Carattere e determinazione non sono mai mancati, La Fenice ora deve rialzarsi per lottare fino all’ultimo per la salvezza.

Trasferta difficile domani (ore 18.30) per la Cannone Libera Virtus nel girone D della B1: il sestetto di Marco Breviglieri è atteso dalla Fiamma Torrese, in un confronto d’alto livello sia tecnico che in ottica classifica. Le gialloblu hanno conquistato due vittorie in altrettanti appuntamenti interni consecutivi, l’ultima domenica ai danni dell’Assitec 2000 Sant’Elia: la compattezza e il carattere sono le qualità migliori in questo frangente della Cannone, cui abbina anche un tasso tecnico indubbiamente di spessore. Per dirla con le parole del proprio coach, le virtussine stanno conducendo un torneo magari anche al di sopra delle aspettative: una sottolineatura esatta ma nello stesso tempo in linea con l’organico allestito in estate. La Fiamma Torrese segue a distanza di una lunghezza in classifica: sono 15 i punti (cinque vittorie, tre ko); lo storico tecnico Salerno può contare su giocatrici esperte quali Astarita, Boccia e Palladino. Oplontine col morale alto dopo il blitz nel domicilio dell’Aprilia e sicuramente fra le formazioni più quotate di questo raggruppamento. La Libera Virtus però se la giocherà a viso aperto e ad armi pari: si pronostica una sfida equilibrata ed in bilico, dallo spettacolo assicurato.

Match da non fallire assolutamente per la Brio Lingerie Pallavolo Cerignola nel girone H di B2: domani (ore 18) al pala “Dileo” sarà ospite la Pieralisi Jesi. Debutterà in panchina il nuovo allenatore Michele Drago, che prende le redini della squadra dopo la sconfitta al tie break di Recanati di una settimana fa. Al navigato tecnico molfettese l’obiettivo di restituire stimoli e carica agonistica ad un gruppo al quale la vittoria manca da oltre un mese: senza Premoli (ferma ai box per una distorsione alla caviglia), il peso dell’attacco sarà ancora una volta a carico di Irene Padua, la più produttiva e continua finora in prima linea. Si tratterà di un confronto salvezza, poiché Jesi precede di un punto le fucsia e con identica filosofia: anche le anconetane infatti hanno scommesso su una rosa spiccatamente dalla linea verde, la giocatrice più “anziana” è la centrale Marcelloni, classe 1993. Nella prima di due gare casalinghe di fila e contro dirette concorrenti, la Pallavolo Cerignola deve necessariamente puntare al bottino pieno per migrare verso lidi più tranquilli della graduatoria. La missione sembra alla portata, occorrerà limitare come mai finora pause e momenti di calo nello svolgimento della partita allo scopo di tornare a sorridere.