Internet rappresenta la scelta di elezione per la maggior parte delle problematiche che si presentano nella vita quotidiana di ciascuno di noi. Ogni esigenza che sorge alla nostra mente può trovare soluzioni di ricerca e anche risolutive utilizzando questo fondamentale strumento. Il campo dei finanziamenti non smentisce questa tipologia di tendenza. Nel 2018 infatti è stato registrato un vero e proprio boom nell’erogazione di piccoli finanziamenti online. Andiamo a vedere più da vicino la situazione.

L’andamento dei prestiti nel 2018

Il 2018 ha registrato un incremento notevole nella richiesta dei finanziamenti in generale. Ma la più grande fetta di questo settore è rappresentata dai finanziamenti online. Testimone di quello a cui accennavamo prima sulla praticità e facilità dello strumento di internet anche sul piano dell’economia. Facendo riferimento ad un’analisi condotta dall’Osservatorio Prestiti, l’importo medio erogato quest’anno ha superato gli 11.200 euro con un aumento di 200 rispetto al 2017. In crescita il numero delle richieste ma anche la durata media dei prestiti sottoscritta. L’incremento maggiore è stato registrato in particolare per i prestiti di durata con restituzione in 60 rate.

Qualche dato statistico su chi richiede prestiti di basso importo

Come specificato sulla guida “cosa sono i piccoli prestiti” realizzata dallo staff del sito ipiccoliprestiti.it, la fascia media per cui è stata registrata una maggiore richiesta di prestiti con importi ridotti è quella ricompresa tra i 36 e i 45 anni. Si richiedono maggiori prestiti al nord rispetto alle isole, al centro e al sud e, per quanto riguarda la tipologia di lavoratore che richiede maggiormente finanziamenti, troviamo i lavoratori autonomi rispetto ai dipendenti. Le modalità di impiego dei soldi ottenuti attraverso il prestito più gettonate sono le spese relative alla ristrutturazione di immobili ma anche per l’acquisto di auto e vacanze. Ebbene sì, molte persone usano il credito al consumo per sostenere anche il divertimento.

L’incremento dei piccoli finanziamenti online

Nel 2018 anche le cifre erogate come piccoli finanziamenti online agli utenti che ne hanno fatto richiesta sono raddoppiate rispetto all’anno precedente. Si parla della bellezza di 126 milioni erogati in questa forma, facciamo in particolare riferimento a piccoli finanziamenti forniti da operatori finanziari digitali, che sembrano essere una scelta di elezione ancora più dei canali tradizionali per la possibilità di ottenere prestiti. È possibile inoltre, per questa via, ottenere dei preventivi dettagliati per valutare con più attenzione e calma le condizioni generali e specifiche del prestito che eventualmente si andrà a sottoscrivere. Fondamentalmente l’online non fa vivere la classica pressione esercitata, dall’operatore nella sua postazione fisica, sui vantaggi e sulle possibilità offerte dalla sottoscrizione di quella tipologia specifica di prestito. Ci si sente quindi anche più liberi e consapevoli utilizzando i canali online.

Ragioni del successo dei prestiti online

Ma quali sono le ragioni a fondamento di questo sempre maggiore e progressivo successo del canale online anche sul piano dei finanziamenti? Molto probabilmente possiamo ipotizzare come una delle con-cause del successo dei piccoli finanziamenti online, la praticità e la velocità dello strumento. Sicuramente è molto più agevole rivolgersi ad operatori digitali piuttosto che recarsi di persona da operatori presenti sul piano fisico. Ma molto probabilmente non è questa la molla principale che spinge gli utenti a usufruire di questo canale che sembra preferenziale. Forse la motivazione principale risiede nel maggiore vantaggio economico dell’utilizzazione del canale online. Infatti gli istituti di finanziamento online hanno spese di gestione inferiori rispetto a quelli tradizionali, questo garantisce all’utente che fa richiesta del prestito, prezzi e condizioni maggiormente competitive sul piano del mercato e della concorrenza.