Nella giornata del 28 dicembre u.s., nell’ambito della “Giornata della Sicurezza”, prevista con ordinanza del Questore di Foggia, diretta ad intensificare i controlli nel periodo natalizio, al fine di prevenire e contrastare ogni forma di illegalità a tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica è stato svolto sul territorio dell’intera provincia, un servizio straordinario di controllo del territorio e di polizia giudiziaria che ha coinvolto Agenti della Polizia di Stato del Reparto Volanti, dei Reparti Prevenzione Crimine, della Polizia Ferroviaria e della Polizia Stradale. Il servizio ha visto altresì impegnati gli Agenti della Divisione Anticrimine e della Squadra Mobile che hanno effettuato controlli agli arrestati domiciliari, nonché Agenti della D.I.G.O.S. per i controlli di specifica competenza: controlli sedi ultras, controllo ad un luogo di culto islamico, controlli a sedi di partiti politici.

Il servizio che si è svolto su tutto il territorio della provincia, coinvolgendo tutte le componenti operative della Polizia di Stato operanti in Foggia e nei Commissariati di P.S. di Manfredonia, Cerignola, San Severo e Lucera ha visto impiegati nr. 142 Agenti della Polizia di Stato e nr. 58 pattuglie.

Si rendono noti i risultati conseguiti:

Persone controllate: 624

Posti di blocco e posti di controllo: 26

Veicoli controllati: 244

Persone accompagnate in Ufficio: 1

Controlli arrestati domiciliari: 54

Posti di controllo: 5

Contestazioni al C. di S.: 30

Persone indagate in stato di libertà: 2

Perquisizione locale: 9

Esercizi pubblici controllati: 3

Persone arrestate: 3

Sequestri amministrativi: 3

Sequestri penali 2

Veicoli sequestrati: 3

Veicoli rubati e rinvenuti: 2

Notificati nr. 2 provvedimenti a due cittadini stranieri;

Notificati 3 biglietti d’invito a cittadini comunitari.

Nel corso del servizio sono state inoltre tratte in arresto tre persone di cui, due a Foggia ed uno a Cerignola.

A Cerignola Agenti del Commissariato di P.S. di Cerignola hanno tratto in arresto in flagranza di reato CARBONE Mario, classe 2000, Cerignolano, per tentato furto aggravato di autovettura in concorso con persone rimaste ignote. Nella circostanza venivano sequestrati gli attrezzi atti allo scasso utilizzati dai malfattori. Dopo le formalità di rito l’arrestato veniva tradotto presso la locale Casa Circondariale a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.