Se ne parla poco, ma ci sono circa 100 giovani cestisti, dai 6 ai 18 anni, che praticano la pallacanestro a Cerignola, allenandosi e partecipando ai vari campionati. La stagione sportiva 2018/2019 del basket giovanile a Cerignola si è aperta con la redazione di un accordo di collaborazione sportiva fra l’Udas Young Cerignola a.s.d. e de La Fenice Basket a.s.d. con l’obiettivo di realizzare un progetto: avviare un percorso di totale integrazione dei settori giovanili delle rispettive associazioni e degli staff tecnici pertinenti, volta al raggiungimento di migliori risultati di crescita umana e sportiva attraverso l’apporto dei rispettivi atleti di appartenenza. Le due associazioni hanno dato vita quindi al progetto denominato Basket Academy Cerignola.

Nell’ottica della realizzazione del progetto e del conseguimento degli obiettivi prefissati la Basket Academy Cerignola si è dotata di uno staff tecnico di notevole spessore. Partendo dai più piccoli, il settore del minibasket è stato affidato ai coach Davide Dileo e Giuseppe Casamassima; gli Esordienti sono seguiti dal coach Lello Bufo; i ragazzi dell’Under 13 e 14 sono allenati dal coach Felice Carano; gli Under 15 e 16 sono sotto la guida tecnica del coach Giandonato Petruzzelli; le due squadre Under 18, sono gestite rispettivamente dai coach Felice Carano e Niki Ceci. Al coach Niki Ceci è stato dato anche l’incarico di supervisore tecnico di tutto il settore giovanile della Basket Academy Cerignola. La preparazione fisica, introdotta quest’anno per tutti i ragazzi appartenenti alle categorie Under, viene svolta dagli istruttori Bernardo Taddeo e Gino Tarricone. Al fisioterapista Silvio Digregorio è stato affidato il compito di interventi di prevenzione, cura e riabilitazione nelle aree della motricità dei ragazzi.

L’individuazione delle barriere che ostacolano la mobilità e l’elasticità delle strutture anatomiche che possono limitare l’organismo nelle sue funzioni fisiologiche è curata dall’osteopata Pasquale Tufariello. Non volendo trascurare nulla e considerando utile valutare i vantaggi che si possono aver dal giusto utilizzo della mente, la Basket Academy Cerignola nell’intento di far crescere i suoi atleti a 360° ha organizzato degli incontri con la Mental Coach Chiara Pardini, arrivata direttamente a Cerignola da Viareggio per incontrare i gruppi del settore giovanile per farli comprendere cos’è l’allenamento mentale e quali sono i vantaggi che apporta.

Al termine dei gironi di qualificazione dei vari campionati i risultati raggiunti dalle formazioni della Basket Academy Cerignola sono assolutamente positivi. Delle sei squadre partecipanti ai vari campionati, gli Under 18, gli Under 16 e gli Under 13 si sono qualificati alle fasi Gold, mentre l’altra Under 18, gli under 14 e gli Under 15 sono approdati alle fasi Silver. Oltre ai campionati di categoria, le squadre dei ragazzi della Basket Academy Cerignola sono sempre presenti alle manifestazioni e tornei di basket che vengono organizzati e ai quali ben figurano. Fra i tanti ricordiamo il Torneo del Fischietto a Rutigliano, il Torneo di Corato, il Torneo Internazionale di Matera, il Torneo dei Lampioni a Calimera, il Torneo del Parco del Gargano, le Canosiadi a Canosa di Puglia.

Anche a livello individuale i giovani cestisti cerignolani della Basket Academy Cerignola sono impegnati, partecipando per esempio ai Blu Day e ai Pink Day che sono sedute di allenamento a carattere provinciale e/o regionale riservate rispettivamente ai ragazzi e alle ragazze, nati in determinati anni, nel corso delle quali possono essere segnalati degli atleti da convocare per importanti manifestazioni.  La strada che è stata tracciata in questa prima parte del primo anno di attività è sicuramente quella giusta.  Le novità introdotte con il progetto Basket Academy Cerignola sono state importanti, prima fra tutte una nuova impostazione nel metodo di lavoro, con lo staff e poi sul campo con i ragazzi.  La collaborazione realizzata fra l’Udas Young Cerignola a.s.d e La Fenice Basket a.s.d sta permettendo ai ragazzi di elevarsi, sia a livello di gioco e tecnica, sia a livello mentale. Questo in particolare è un fatto importante: migliorare per testa, sacrificio e voglia di farcela.