A lavoro nella mattinata di oggi gli artificieri in località Santo Stefano, dove fu rinvenuto diversi messi addietro un ordigno bellico risalente alla Seconda Guerra Mondiale. I militari stanno rimuovendo, con tutte le precauzioni del caso, il reperto bellico per trasportarlo in una cava non molto lontana, dove probabilmente avverrà la detonazione dello stesso.

L’operazione, molto delicata, è stata da tempo programmata e vede impegnati diversi uomini. L’intera area è stata recintata ed è presidiata per impedire l’intrusione di curiosi.