Audace Cerignola

Torna in campo l’Audace Cerignola dopo la sosta per le Festività natalizie: domani, per la diciottesima e prima giornata di ritorno, è in programma il match contro il Pomigliano. Gli ofantini nell’ultima giornata del 2018 hanno superato 2-0 il Francavilla in Sinni, risultato che ha permesso di restare in scia della capolista Picerno ed arrivare al giro di boa con 34 punti in classifica. Un bilancio sostanzialmente il linea con le aspettative, ma nella seconda metà di campionato è necessario portare al massimo fin da subito i giri del motore: cinque lunghezze di svantaggio non sono tante ma neanche poche da recuperare, in un gennaio che si preannuncia particolarmente impegnativo. Il margine di errore non sarà più così ampio, quindi è auspicabile un girone in cui ridurre notevolmente i passi falsi per continuare a credere e perseguire l’obiettivo della promozione, come affermato dal tecnico Dino Bitetto. Intanto è arrivato il primo colpo del mercato di gennaio, nel quale potranno scendere di categoria i professionisti: si tratta del portiere classe 2000 Mario Cappa, prelevato dalla Paganese e che affiancherà Abagnale. Non sono esclusi altri movimenti fra gli under, per puntellare un reparto che in questi campionati può risultare fondamentale: se capiterà una occasione irrinunciabile, ci sarà spazio anche per operazioni per elementi più esperti.

La pausa è giunta in un momento opportuno, al fine di ricaricare le energie e recuperare pienamente alcuni giocatori alle prese con problemi fisici: a parte lo squalificato Abruzzese, tutti disponibili, con il rientro fra i titolari di Esposito e Foggia. Leggeri dubbi in difesa: Allegrini è in ripresa, ma potrebbe partire dalla panchina e nel caso la coppia difensiva sarà composta da Pollidori e Di Cecco; stesso discorso per Cascione, il quale ristabilitosi dovrebbe riappropriarsi della maglia da terzino destro.

Malgrado la penultima posizione a quota 11, il Pomigliano è reduce dalla vitale vittoria esterna a Sarno nel turno prenatalizio ed è squadra totalmente rivoluzionata rispetto ad alcuni mesi fa. I granata allenati da Marcello Casu cercano l’impresa della salvezza, avvalendosi di nuove pedine quali l’attaccante Girardi, il fantasista Poziello, il portiere Sorrentino e il difensore Avella. I campani detengono il primato poco invidiabile del peggior attacco del girone H (appena sette le reti realizzate), tuttavia il morale è in rialzo e c’è la consapevolezza che la pressione sia tutta dalla parte cerignolana. Non di rado, compagini che non hanno nulla da perdere combinano scherzetti ad avversarie più blasonate: imperativo non prendere sottogamba l’impegno.

Nel precedente dello scorso torneo (31^ giornata), l’incontro terminò sullo 0-0. Calcio d’inizio allo stadio “Monterisi” alle ore 15, con la direzione arbitrale affidata al sig.Catallo, della sezione di Frosinone.