“Il Pala Famila “Salvatore Tatarella” sarà la struttura sportiva che porterà Cerignola ad essere tra le città più attrezzate della Capitanata e della Puglia. Una struttura voluta e pensata per dare al comparto sportivo della città lo slancio che merita”. Con queste parole Carlo Dercole, Assessore alle Politiche Giovanili e Sport del Comune di Cerignola, presenta la il Pala Famila “Salvatore Tatarella” alla Città di Cerignola mentre i lavori procedono nella massima velocità per garantire la consegna entro la prossima primavera.

Una struttura di pregiato valore architettonico capace di fondere bellezza e funzionalità in una organizzazione degli spazi studiata nei minimi dettagli. Ingressi destinati a garantire la perfetta affluenza del pubblico all’interno della struttura che si avvale anche delle ampie vetrate volte a permettere la visione delle partite anche dall’esterno. Gradinate capaci di ospitare oltre i mille tifosi e servizi igienici concepiti per soddisfare a, pieno regime, l’intero pubblico. Ingressi diversificati destinati agli atleti con ampio parcheggio per le squadre ospiti, spogliatoi ampi e illuminati con servizi igienici annessi, magazzini e depositi destinati a soddisfare le esigenze delle società sportive che opereranno all’interno del Pala Famila “Salvatore Tatarella”. Aree destinate a bar balconate, in ambo i lati del Palazzetto, destinate al ritrovo, alla degustazione e all’intrattenimento.

“Stiamo costruendo una struttura spettacolare – continua l’Assessore Dercole – che vede decine di operai impegnati per la realizzazione e la consegna. Abbiamo dovuto lottare contro il tempo. Meno di un anno, dalla data di inizio lavori, per edificare una struttura della portata del Pala Famila “Salvatore Tatarella”, abbiamo dovuto lottare contro le dicerie, l’ostruzionismo, le denunce, le diffamazioni ma il tempo ci ha dato ragione. Ringrazio di vero cuore quanti si sono adoperati perché Cerignola potesse godere di uno spazio sportivo di tutto rispetto che, non dimentichiamo, potrà anche essere spazio idoneo per eventi musicali e culturali di elevato spessore, ringrazio le maestranze che con passione e abnegazione hanno permesso la realizzazione in così poco tempo. Cerignola va avanti, cresce e cambia faccia!”.