Prosegue incessante l’attività di controllo dei militari dei Carabinieri del Comando Provinciale di Foggia nelle aree sensibili della provincia, già intensificata nei giorni scorsi, in particolare finalizzata al contrasto dei “reati predatori”.

Nella mattinata di ieri il responsabile della ditta operante nel settore della raccolta dei rifiuti a Torremaggiore si è presentato presso la locale Stazione Carabinieri denunciando il furto, avvenuto nel corso della notte all’interno del deposito della ditta, di tre autoveicoli “scarrabili” utilizzati per la raccolta “porta a porta” dei RSU. Il danno, oltre che economico in capo alla ditta, si presentava grave anche per la collettività, visto che era andato ad impedire il normale servizio di raccolta dei rifiuti.

L’immediata attivazione dei Carabinieri ha però permesso, grazie al dispositivo di localizzazione satellitare di cui i mezzi erano dotati, di individuarli nella zona industriale di Cerignola, presso le strutture abbandonate dell’interporto.

I Carabinieri di Torremaggiore, informati tempestivamente i colleghi del Comando di Cerignola per il tramite delle rispettive Centrali Operative, hanno così consentito l’immediato rinvenimento dei mezzi, prima che venissero ricettati o smontati, in un terreno abbandonato e la loro restituzione al legittimo proprietario, non prima però di averli fatti sottoporre ai rilievi di polizia scientifica necessari a recuperare tracce utili all’identificazione dei responsabili del furto.