PORTO RECANATI – Contavano sul fattore tempo, e cioè sul ritardo da parte dei proprietari nell’accorgersi che le loro auto fossero sparite durante la notte. Tanto sicuri da non evitare telecamere e usare addirittura l’A14 per raggiungere la base di partenza.

Invece i proprietari se ne sono accorti e hanno dato l’allarme ai carabinieri, la madre di un derubato anche su FB. I ladri, saliti da Cerignola, nel foggiano, si erano impossessati di una Golf e di una Citroen C3, destinati al mercato clandestino dei pezzi di ricambio che in Puglia alimenta un bel giro di affari.

Le indagini sia da Porto Recanati che da Cerignola, hanno portato ad assicurare i due alla giustizia.