Prima che la commissione si pronunci a Palazzo di Città si paventa anche la possibilità di una caduta anticipata dell’amministrazione con firma dello scioglimento dal notaio. Un’idea, ma anche una voce che ha preso corpo nelle ultime 24 ore. L’ostentata sicurezza di facciata dell’intera amministrazione sull’esito negativo delle indagini della commissione d’accesso, inviata dal Prefetto per valutare la sussistenza di condizionamenti di tipo mafioso, nasconderebbe le reali volontà di alcuni – anche se mancano voci ufficiali -.

Sono diversi i consiglieri comunali ignari e all’oscuro di tutto – soprattutto all’opposizione – anche se un post di questo pomeriggio di Rino Pezzano ha dato fiato all’ipotesi della fine anticipata: «Voce insistente. Mi sembra un film già visto esattamente 10 anni fa. Attendiamo». Il riferimento sembra chiaro a quanto accadde in occasione della “fine anticipata” che toccò a Matteo Valentino. «Una voce fatta circolare ad arte» dicono alcuni consiglieri contattati. Altri invece precisano di essere «all’oscuro di tutto».