Massimo risultato col minimo sforzo: il Cerignola supera 2-0 la Sarnese e conquista la seconda vittoria consecutiva dopo quella a Gragnano. Bitetto torna al 4-4-2: debutto per l’under Ingrosso in difesa, coppia offensiva Lattanzio-Foggia con Vitofrancesco e Loiodice sulle ali. Il neotecnico sarnese Pepe schiera un 4-2-3-1 con Lepre riferimento avanzato. Basta un minuto e mezzo all’Audace per sbloccare il match: traversone di Vitofrancesco, stacco di Lattanzio libero da marcatura e Mennella è battuto. Al 16′ lungo lancio dalla mediana di Longo, Foggia si porta avanti la palla col petto ma calcia alto sulla traversa. Gli ospiti provano a farsi minacciosi dalle parti di Abagnale senza riuscirci, i gialloblu amministrano e Foggia spreca una doppia chance, prima facendosi rimpallare la conclusione, poi alzando troppo il morbido lob. Quasi alla mezzora la Sarnese si rende molto pericolosa: cross di Sorriso per il tuffo di testa di Sellitti, sul quale è assai reattivo Abagnale che sventa la minaccia. Nel finale di frazione, i padroni di casa accelerano per giungere al raddoppio prima del riposo: Foggia non conclude un contropiede con l’assistenza di Lattanzio, il destro di Loiodice è troppo blando per far male a Mennella. Al 41′ arriva il bis di Lattanzio, praticamente identico al primo gol: Carannante scodella in area, l’attaccante sempre in capocciata realizza. Si va all’intervallo senza recupero e con gli ofantini in assoluto controllo delle operazioni.

Ripresa decisamente al piccolo trotto: rete annullata a Lattanzio, tanto possesso palla del Cerignola ma le occasioni latitano. Parte la girandola dei cambi, così la prima annotazione capita al minuto 77, quando anche alla Sarnese viene annullata una segnatura a Sellitti, colto in fuorigioco su cross di Lepre. Lattanzio va vicino alla tripletta all’82’: servito da Longo (poi uscito e rilevato da Marotta), cerca una soluzione morbida che va a spolverare la parte alta della traversa. Finisce senza altri sussulti e con la situazione in testa alla classifica immutata: domenica prossima per gli ofantini la trasferta a Nola, oggi battuto dal Pomigliano e atteso mercoledì anche dal recupero a Picerno.

AUDACE CERIGNOLA-SARNESE 2-0

Audace Cerignola (4-4-2): Abagnale, Tedone (79′ Russo), Allegrini, Di Cecco, Ingrosso, Vitofrancesco (63′ Esposito), Longo (81′ Marotta), Carannante (60′ Amabile), Loiodice, Lattanzio (85′ Faggioli), Foggia. A disposizione: Cappa, Abruzzese, Matere, De Cristofaro. Allenatore: Leonardo Bitetto.

Sarnese (4-2-3-1): Mennella, Rossi (90′ De Simone), Girardi, Pantano, Siciliano, Sorriso (84′ Chiacchio), Langella, Cassata, Maione (63′ Mariani), Sellitti, Lepre. A disposizione: Franza, Adamo, Crispini, Sannia, Maiorano, Muollo. Allenatore: Alfonso Pepe.

Reti: 2′ e 41′ Lattanzio.

Ammoniti: Pantano, Maione (S).

Angoli: 1-3. Fuorigioco: 6-12. Recuperi: 0′ pt, 3′ st.

Arbitro: Bordin (Bassano del Grappa). Assistenti: Bianchi (Roma 2)-Cortinovis (Bergamo).

CLASSIFICA ALLA VENTITREESIMA GIORNATA

Taranto 51; Az Picerno 50; Audace Cerignola 49; Fidelis Andria 38; Bitonto, Team Altamura 37; Savoia 36; Fasano 34; Francavilla in Sinni 31; Gravina, Nardò 29; Gelbison 27; Gragnano, Nola 24; Sarnese 21; Sorrento 20; Pomigliano 14; Granata Ercolanese 8.