Il Comune di Cerignola realizzerà 60 alloggi di edilizia residenziale pubblica grazie al finanziamento, da parte della Regione Puglia, dei programmi d’intervento per il recupero e la razionalizzazione degli immobili di proprietà comunale. L’investimento complessivo ammonta a 3 milioni di euro, impiegati per costruire 44 alloggi in via Cagliari ed altri 16 in via Falcone.

Per ottenere il finanziamento regionale, il Comune dovrà inviare a Bari una serie di documenti tecnici, elencati nella delibera di Giunta approvata ieri su proposta del vice sindaco e assessore alle Politiche abitative Rino Pezzano. “Abbiamo doverosamente partecipato al bando per l’assegnazione dei fondi disponibili per il biennio 2018-19 -ha dichiarato Rino Pezzano- e siamo riusciti nell’intento di incrementare il numero di alloggi a disposizione dei nuclei familiari che da anni attendono una casa a prezzi calmierati. Accettando il finanziamento regionale, abbiamo assunto l’impegno ad avviare i lavori entro un anno ed a concluderli entro 3 anni da oggi. Impegni che rispetteremo assumendo tutti, politici e tecnici, la giusta e necessaria quota di responsabilità; anche rispetto alla correttezza e trasparenza delle procedure di appalto dei lavori e di assegnazione degli alloggi.

L’edilizia sociale è un settore che stiamo curando con particolare attenzione, ottenendo risultati eccellenti. A breve saranno consegnati ai legittimi beneficiari gli appartamenti di piazza del Cinquecentenario, spazio urbano interessato ad una più complessiva azione di riqualificazione, e inizieranno i lavori di costruzione in via Torino; mentre a marzo sarà attivato in Comune lo sportello dell’ARCA Capitanata per il disbrigo delle pratiche e l’assistenza ai cittadini che vivono in alloggi di edilizia residenziale pubblica. Interventi di tale portata sociale e finanziaria sono impossibili da progettare e attuare senza la determinazione e l’efficacia con cui ha proceduto e procederà la macchina amministrativa, che ringrazio personalmente. Da ultimo, è bene che i cittadini sappiano -conclude il vice sindaco- che la programmazione messa in campo dall’Amministrazione Metta sull’edilizia residenziale pubblica non ha precedenti per Cerignola: 84 alloggi in costruzione e da costruire a fronte dei 200 realizzati dal dopoguerra ad oggi”.