Libera Virtus Cerignola

E’ di nuovo vittoria per la Cannone Libera Virtus, che archivia le due sconfitte consecutive regolando in casa 3-0 l’Expert Volley Palmi (25-18; 25-21; 25-23 i parziali). I tre punti erano la medicina migliore per risollevarsi dalla mini striscia negativa e così è stato, attraverso una prestazione non brillantissima ma nonostante tutto efficace. Breviglieri schiera la sua formazione con: Minervini al palleggio e Mauriello fuorimano; Martilotti e Montenegro laterali; Neriotti e Cesario centrali, più Pisano libero. Celi risponde con: Perata in regia e Di Tommaso opposto; Buonfiglio e Carrozza di banda; Travaglini e Larosa sottorete e Barone in difesa. Ben presenti a muro le ospiti in avvio (2-6), ricezione incerta per le padrone di casa e Breviglieri ferma il gioco: Perata infila due volte la difesa in secondo tocco (7-11), Mauriello innesca la reazione e il pari è di Cesario. Grande agonismo in campo, muro Martilotti (12-11) con Palmi a chiamare timeout: bene in battuta Montenegro, così le calabresi vanno un poì in sofferenza (14-11). Il servizio delle ofantine nel frangente è molto insidioso e la Cannone allunga (21-16), un attacco out archivia il primo set.

Di nuovo Palmi avanti (3-5), due aces di Di Tommaso e l’Expert resta a condurre aumentando lievemente il margine (4-8): la Libera Virtus torna sotto e recupera tre punti, segue una fase livellata ma è l’ace di Cesario a mettere la freccia (12-11). Subito controsorpasso ospite, vanificato dalle virtussine: il sestetto reggino insiste negli attacchi dal centro (specie Travaglini), Mauriello da seconda linea scardina la retroguardia avversaria. Più due Cannone (17-15), Montenegro prova ad allungare col 19-16, Cesario sottorete sigla il 22-18 eppure le ragazze di Breviglieri sbagliano troppo, consentendo all’Expert Volley di farsi minaccioso. Irrompe Martilotti, due volte a muro Neriotti e gli spettri sono allontanati per la seconda inversione di campo.

Per la terza volta, viaggianti più in palla dopo la sosta (0-3): Neriotti aggancia ben presto, Martilotti non perdona e dall’altra parte Di Tommaso e Carrozza (nel chiudere uno scambio infinito) portano il punteggio sul 7-9. Capitan Martilotti riporta avanti Cerignola (13-12), fasi di gioco però confuse anche se la combattività sul rettangolo non manca. Break di casa (15-13), tuttavia non manca qualche gentile concessione gialloblu. Sul 19-16 dentro Giancane in battuta, la Libera Virtus non riesce a scrollarsi di dosso le rivali, che servendosi di Di Tommaso arrivano al pari 20. Angelelli rileva Minervini, muro ospite per il sorpasso fino al 20-23. Ultimo spezzone palpitante: la Cannone effettua una progressione irresistibile e proprio Montenegro dai nove metri centra un ace vincente per la conquista del bottino pieno.

Il team ofantino resta ancorato in zona playoff, solo che adesso dovrà osservare ben due settimane di stop per il ritiro dal torneo di Scafati e poi per il riposo programmato dal calendario. Un periodo senza gare non semplice da gestire, ma proficuo per rifiatare un po’ e recuperare al meglio alcuni lievi fastidi fisici: prossimo impegno il 2 marzo in casa di Santa Teresa di Riva.

Ecco il tabellino della Cannone Libera Virtus Cerignola, con le giocatrici andate a referto ed i relativi punti realizzati:

Minervini, Mauriello 10, Montenegro 8, Martilotti 13, Neriotti 8, Cesario 8, Giancane, Angelelli, Pisano (libero).

CLASSIFICA GIRONE D ALLA QUINDICESIMA GIORNATA

Giòvolley Aprilia 36; Cmo Fiamma Torrese 29; Cannone Libera Virtus 27; Santa Teresa di Riva 26; Crai Radenza Modica, Luvo Barattoli Arzano 24; Europea 92 Isernia 22; Volleyrò Casal de’ Pazzi Roma 20; Pvg Bari, Assitec 2000 Sant’Elia 16; Expert Volley Palmi, Ferraro Lamezia 13; Givova Bcc Scafati -3.