Rischi quotidiani per podisti e sportivi al percorso tra via Tiroasegno e via San Marco. Infatti lungo i 7 chilometri, proprio alcuni giorni addietro, un 71enne si è ritrovato coinvolto in un incidente. Per cause ancora da accertare il ciclista si è ritrovato al suolo: dopo l’intervento del 118 il trasporto all’Ospedale di Andria. Adesso è fuori pericolo ma di certo non si è trattato di una semplice caduta.

In più non si hanno notizie proprio sulla dinamica dell’accaduto. Chi ha chiamato il 118? Qualcuno ha visto qualcosa? Sono solo alcuni degli interrogativi che familiari e conoscenti si pongono a distanza di giorni da quel 28 febbraio, giorno dell’incidente avvenuto nelle prime ore del mattino.

Ritorna così più che mai attuale il tema della sicurezza. Da anni atleti e amatori rivendicano la necessità di ulteriori modifiche ai sette chilometri. Dopo la chiusura dell’innesto da via Tiroasegno alla Sp231 di certo c’è stata una limitazione del traffico. Tuttavia è necessario anche ridurre gli accessi di autovetture e motorini che mettono a repentaglio la vita dei tanti sportivi cerignolani.