Spesso, il primo pensiero che facciamo dopo avere deciso una volta per tutte di comprare casa è: ma sarà o non sarà il momento giusto per effettuare un passo così importante? Ovviamente il primo step necessario per poter pianificare concretamente l’acquisto di un immobile è legato alla nostra situazione finanziaria, alla nostra condizione lavorativa e, inutile girarci intorno, spesso all’opportunità di ottenere un mutuo da parte di un istituto di credito. Superati questi step che potremmo definire “iniziali” nessuno può però sfuggire a considerazioni legate al momento storico: questo perché il mercato ha un suo andamento e perché persino il caro vecchio “mattone” è a rischio flessione. Questo vuol dire che da una parte ci sono periodi in cui il valore degli immobili sale e momenti in cui scende: i primi sono chiaramente ideali per chiunque abbia intenzione o necessità di vendere, mentre i secondo sono quelli più cercati da coloro che sono intenzionati a comprare. Ebbene, l’articolo di oggi è dedicato proprio a questi ultimi, visto che proveremo a spiegarvi perché è il momento giusto per acquistare casa. Nei capoversi a seguire vi daremo infatti alcune ottime ragioni per fare un investimento così importante proprio nel 2019, oltre a fornirvi alcuni dati legati alle tendenze italiane e a darvi qualche suggerimento pratico in termini di annunci e partner con cui portare a casa (è davvero il caso di dirlo) un’operazione così importante.

ALCUNE OTTIME RAGIONI PER ACQUISTARE CASA

Iniziamo dai motivi che ci spingono a pensare che questo sia il momento giusto per acquistare una casa. Motivi che sono innanzitutto economici, visto che i prezzi degli immobili mostrano una tendenza al ribasso davvero molto interessante: per farsi un’idea basta visitare il portale online di un’agenzia del settore come Tecnocasa e valutare i numeri con i propri occhi. A ciò si aggiunga che, chiunque acquisti una casa per abitarci, ottiene importanti bonus ed agevolazioni da parte dello Stato: stiamo parlando soprattutto di detrazioni, che possono riguardare tanto gli interessi passivi quanto le spese di ristrutturazione, passando addirittura per l’acquisto di elettrodomestici di importanza primaria. Per non parlare del fatto che, al giorno d’oggi, pagare la rata mensile di un mutuo spesso è addirittura più conveniente rispetto a pagare la rata mensile di un canone di locazione.

UNA TENDENZA TUTTA ITALIANA

Forse è proprio per le ragioni di cui sopra che l’acquisto di una casa continua a dimostrarsi una vera e propria priorità per milioni di cittadini in Italia. L’impressione infatti è che la stragrande maggioranza di noi creda in questo tipo di investimento e, soprattutto, creda profondamente nel valore di un immobile di proprietà: un valore quantificabile in dal punto di vista strettamente economico, ma non solo. Per farsi un’idea di cosa intendiamo quando parliamo di “maggioranza” basta dare un’occhiata a nuovi dati forniti dagli addetti ai lavori, secondo cui il 75% della popolazione nazionale possiede almeno una casa di proprietà: stiamo parlando di un dato tra i più alti in tutto il mondo, che continua a resistere nonostante l’ovvia alternanza di momenti di benessere e momenti di crisi del settore immobiliare. Un dato ancora più importante dal punto di vista “umano”, se consideriamo che negli ultimi 25 anni il valore reale degli immobili (stiamo parlando di quello che tiene conto dell’effetto dell’inflazione) è sceso in media del 15% su tutto il territorio. Questo perché, come già accennato, in Italia la casa non sarà mai soltanto un investimento: è piuttosto un nido, o quanto meno un luogo a cui legare in maniera indissolubile importantissimi capitoli della propria vita. Ecco perché va affrontato seriamente, ecco perché è semplicemente fondamentale viverlo affiancati da partner affidabili e di comprovata esperienza nel settore.