Cannone Libera Virtus Cerignola

La Cannone Libera Virtus cede alla Luvo Barattoli Arzano nell’incontro più atteso della 24ma giornata del girone D di B1: le napoletane si impongono 1-3 (25-12; 18-25; 24-26; 19-25 i parziali). Breviglieri conferma lo schieramento iniziale, composto da: Angelelli alzatrice e Mauriello fuorimano; Martilotti e Montenegro di banda; Neriotti e Cesario centrali, più Pisano libero. Piscopo risponde con: Coppola in regia e Zonta opposto; Campolo e Aquino laterali; Postiglione e Passante sottorete, con Guida libero. E’ studio nelle prime fasi, nessuna delle due squadre prende il largo e si resta a lungo a contatto: il primo break sul 10-8 (doppia Coppola) e Cesario a muro sigla il +3, poi ace Montenegro e timeout Arzano. La bordata di Mauriello vale il 14-9, campane imprecise mentre le palle a filo di Angelelli vengono capitalizzate dalle attaccanti: Libera Virtus in scioltezza (18-11), ottimo anche il muro specie con Neriotti e altre due lunghezze accumulate. Mauriello a segno dai nove metri (22-11), chiude Neriotti un parziale netto ma pregiudicato da una errata disposizione in campo delle ospiti, con inversione di centrali e laterali.

Mauriello ancora letale dal servizio, il muro continua a funzionare (6-1): le campane ora disposte secondo regola, tornano sotto (7-4) con Aquino che cerca di lasciare in linea di galleggiamento le compagne. Aggancio a quota 9, poi sorpasso con le ofantine nel frangente più in difficoltà. La Luvo Barattoli trova varchi dal centro e si va sul +2 (11-13), molteplici gli errori di misura da entrambe le parti, si viaggia sui cambipalla: Postiglione ferma Cesario (15-18), ricezione con incertezze delle padrone di casa. Facendola per Martilotti sul 16-21, napoletane cresciute di netto che fuggono via per pareggiare i conti.

Insiste da posto 3 Arzano e Aquino ha il braccio caldo: Cerignola è lì a stretta distanza e passa avanti di uno (6-5), Postiglione invece mette la freccia (7-8). Campolo marca con più regolarità, replica la sempre presente Neriotti; si battono le virtussine, Passante chiude a muro (9-12), le campane esibiscono però una certa sicurezza in retroguardia e attacco. Caparbiamente la Cannone recupera (15-15), la sfida è vibrante e lo stallo è interrotto da Montenegro e dall’ace angolatissimo di Martilotti (21-19): adrenalina al punto massimo, servizio vincente Aquino per il pari 22, Campolo risorpassa con Arzano che vola, stoppata sul più bello da Cesario. Si va ai vantaggi, che premiano le viaggianti con Campolo che capitalizza una ricezione lunga di Martilotti.

Luvo bene anche in avvio di quarto set (3-6) servendosi di Aquino sulla banda, mentre le gialloblu faticano a trovare il campo. Facendola rileva Montenegro e campane sul +4 (4-8), subito dopo Minervini in regia ma il sestetto di Piscopo allunga (4-11). Piccolo break con Minervini in battuta (tre punti recuperati), tuttavia il muro avversario diventa quasi invalicabile perché Postiglione doppia le ofantine (8-16), le quali appaiono anche in riserva di energie. Breviglieri si gioca la carta Di Schiena dai nove metri, Arzano sempre comodamente al comando (12-19), sebbene si infortuni capitan Campolo alla caviglia sinistra, sostituita da Mautone. Non reagisce il team di casa, il riavvicinamento è minimo e così un fallo di posizione sancisce la fine del match e la vittoria napoletana.

Arzano resta dunque in solitaria al terzo posto, per la Cannone una battuta d’arresto che allontana i playoff anche se non è detta l’ultima parola. Il campionato si ferma per la sosta pasquale, nel penultimo turno le virtussine saranno di scena a Lamezia per continuare a perseguire l’importante obiettivo.

Ecco il tabellino della Cannone Libera Virtus Cerignola, con le giocatrici andate a referto ed i relativi punti realizzati:

Angelelli, Mauriello 11, Martilotti 13, Montenegro 6, Neriotti 12, Cesario 7, Facendola 3, Minervini 1, Di Schiena, Pisano (libero).

CLASSIFICA GIRONE D ALLA VENTIQUATTRESIMA GIORNATA

Giòvolley Aprilia 51; Cmo Fiamma Torrese 39; Luvo Barattoli Arzano 38; Cannone Libera Virtus Cerignola 35; Crai Radenza Modica 33; Europea 92 Isernia 32; Assitec 2000 Sant’Elia 29; Volleyrò Casal de’ Pazzi Roma 27; Santa Teresa di Riva 23; Ferraro Lamezia 21; Expert Volley Palmi 20; Pvg Bari 15.